115 esperti assaggiatori alla inaugurazione del SUMAV, Scuola Universitaria per Maestri Assaggiatori di Vino.

Sotto la pioggia battente è partito il 1° modulo del corso per Maestri Assaggiatori che si è tenuto al Campus di Grugliasco dell’Università di Torino.
Una due giorni veramente intensa ma di grande fascino e professionalità ha guidato i nostri esperti assaggiatori che in 115 hanno risposto a questo invito all’approfondimento e all’aggiornamento tecnico. Il Prof Vincenzo Gerbi, l’anima del SUMAV, ha chiamato attorno a sé, per il primo modulo, il Prof. Giuseppe Zeppa di UniTO, il Prof. Luigi Moio di UniNA e la Dr.ssa Federica Bonello del CREA di Asti.

Dalla teoria alla pratica dell’analisi sensoriale, con tanto di soglie e riconoscimenti di alcuni gusti principali, ai difetti da riconoscere e ricordare tra quelli più comuni e anche no nell’olfatto dei vini attuali, al confronto fra vini solisti ed orchestrali per coronare il primo progetto italiano di formazione universitaria per un’associazione del vino, come ONAV.

È stato veramente emozionante vivere l’aula magna così gremita di passione per il vino. Un ringraziamento a tutti i partecipanti che da tutt’Italia, dal Friuli Venezia Giulia alla Valle d’Aosta fino alla Sicilia, hanno desiderato dare concretezza a questo sogno.
Tutti pronti per il 2° modulo che si terrà a dicembre ma, ancora di più, pronti anche per avviare già la seconda esperienza del SUMAV per accogliere i tanti esperti assaggiatori ed il mondo tecnico viticolo-enologico che non ha potuto partecipare a questa prima edizione per insufficienza di posti.
Francesco Iacono, Direttore ONAV