Amarone della Valpolicella, cresce il valore: + 3% export e fatturato +5%. Segnali positivi per tutti i canali

Amarone della Valpolicella: l’Osservatorio Vini Valpolicella fa il punto sull’export e sul mercato interno alla vigilia dell’Anteprima Amarone, organizzata dal Consorzio di Tutela, che avrà come protagonista il millesimo 2013 (28-30 gennaio-Palazzo della Gran Guardia-Verona).

La vocazione all’export dell’Amarone della Valpolicella è confermata dall’aumento del 3% in valore delle esportazioni nel 2016 sul 2015. Emerge dalle elaborazioni dell’Osservatorio Vini Valpolicella curato da Wine Monitor sui dati rilevati su un campione di aziende molto significativo dal punto di vista dei volumi esportati. E cresce del 5% anche il giro d’affari 2016 del “sistema Amarone” – 286 imprese che mediamente nel periodo 2010/2016, hanno annualmente imbottigliato in media poco meno di 110.000 ettolitri del pregiato vino – per un controvalore stimato attorno ai 330 milioni di euro.

Amarone-2001-tasting“La fisionomia produttiva delle denominazioni vini Valpolicella – commenta Christian Marchesini, presidente del Consorzio – è cambiata: dal 2005 al 2016 le aziende agricole produttrici di uva sono diminuite a favore di quelle che chiudono la filiera dall’uva alla bottiglia. All’interno di questo processo si collocano anche gli accorpamenti per acquisti o subentro generazionale. L’ettarato, dal 2006 in poi, è aumentato di circa 2.000 ettari e con esso la produzione di uva, in seguito all’acquisizione di diritti di impianto precedentemente al blocco dei vigneti Valpolicella del 2010. Ogni anno, inoltre, il Consorzio richiede alla Regione in accordo con le associazioni di categoria la selezione qualitativa dell’uva da Amarone fissando la percentuale di cernita in vigneto che non potrà comunque mai essere superiore ai 78 quintali ad ettaro previsti dal disciplinare”.

amarone_1L’estero, evidentemente, rappresenta una componente fondamentale del mercato dell’Amarone, essendo la propensione all’export pari a circa il 65% del prodotto imbottigliato, con Germania (18%), USA (11%), Svizzera (11%) che si configurano come i principali Paesi di destinazione. Congiuntamente, questi tre mercati assorbono circa il 40% delle bottiglie esportate. A ruota seguono UK (10%), Canada (7%) e Svezia (7%), con aumenti rilevanti in particolare nel caso del Regno Unito e del Paese scandinavo. Al contrario il ruolo dei mercati asiatici appare ancora marginale: Cina e Giappone pesano congiuntamente per meno del 5%, sebbene il valore dell’export in questi due Paesi sia cresciuto a doppia cifra rispetto al 2015.

4318970_672-458_resizeBuone le performance dell’Amarone della Valpolicella anche sul mercato nazionale, che assorbe il rimanente 35% del giro d’affari, con un incremento del 10% in valore. L’Horeca detiene un ruolo di primo piano pesando per circa il 25% delle vendite del mercato Italia, a cui va associata gran parte della quota detenuta dai grossisti (32%), che in molti casi rivendono il Grande Rosso della Valpolicella proprio a ristoranti ed enoteche. Marginale, invece, come è naturale che sia, il peso della gdo: secondo i dati IRI, nel 2016 sono state vendute in iper, super e negozi a libero servizio meno di 470.000 bottiglie di Amarone e cioè circa il 3% di tutte le bottiglie prodotte. D’altronde l’incidenza del canale moderno figura sempre ridotta per i “grandi” rossi italiani, pari al 5% nel caso del Brunello di Montalcino, 3,3% per il Barolo, mentre arriva al 10% nel caso del Chianti Docg (ma in questo caso ci troviamo di fronte ad un quantitativo di bottiglie prodotte dieci volte superiore all’Amarone).

La presenza dell’Amarone nei diversi canali di vendita è anche lo specchio della struttura della filiera dei vini Valpolicella, che vede il 39% delle bottiglie prodotto da piccole aziende (al di sotto delle 20 mila bottiglie). I dati dell’Osservatorio mostrano come siano soprattutto le grandi imprese della denominazione ad essere presenti sugli scaffali della Grande Distribuzione, che rappresenta un canale dove i piccoli produttori non entrano, alla luce delle condizioni economiche di accesso per loro spesso proibitive. Al contrario, le imprese più piccole hanno nella vendita diretta in azienda il principale sbocco commerciale, in alcuni casi per valori superiori al 50% del proprio fatturato.

96 thoughts on “Amarone della Valpolicella, cresce il valore: + 3% export e fatturato +5%. Segnali positivi per tutti i canali”

  1. Fluoxetine With Overnight Delivery Stendra 50mg With Doctor Consult Minneapolis Keflex Antibiotic Side Effects [url=http://tadalafonline.com]cialis canada[/url] Vente Viagra En Ligne

  2. What Is Levitra Used For Propecia Cortisol In Linea Di 25 Mg Di Sildenafil [url=http://ciali5mg.com]cialis tablets for sale[/url] El Cialis Se Puede Mezclar Con Alcohol

  3. Pingback: viagra low price
  4. Pingback: cialis from canada
  5. Pingback: viagra coupon
  6. Pingback: cialis walmart
  7. Pingback: viagra generic
  8. Pingback: cheap viagra
  9. Pingback: ed meds
  10. Pingback: cialis 20 mg
  11. Pingback: pharmacy online
  12. Pingback: Buy cialis
  13. Pingback: levitra cost
  14. Pingback: online vardenafil
  15. Pingback: order viagra
  16. Pingback: loans online
  17. Pingback: cash advance
  18. Pingback: payday loans
  19. Pingback: viagra for sale
  20. Pingback: generic for cialis
  21. Pingback: cialis buy
  22. Pingback: cialis internet
  23. Pingback: 20 cialis
  24. Pingback: new cialis
  25. Pingback: viagra from india
  26. Pingback: casino game
  27. Pingback: free slots online
  28. Pingback: viagra pill
  29. Pingback: viagra
  30. Pingback: purchase viagra
  31. Pingback: order viagra
  32. what is the normal dose for viagra
    cheap viagra generic viaonlinebuy.us buy cialis online
    why does the military buy viagra

  33. viagra liquid form
    [url=https://viaonlinebuy.us/#]cheapest viagra[/url]
    why is my husband getting free viagra emails

  34. Pingback: casino real money
  35. Everyone loves what you guys are usually up too. This type of clever work and coverage! Keep up the very good works guys I’ve incorporated you guys to blogroll.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.