Assemblea Generale dei Rappresentanti – nuove candidature

Cari Soci,

si avvicina la fine del mandato dell’attuale Consiglio Nazionale della nostra Organizzazione.Il 15 settembre 2018 si terrà ad Asti l’Assemblea Generale dei Rappresentanti che nominerà, per elezione, il nuovo Consiglio Nazionale ed il Collegio dei Probiviri. Con la presente Vi invito quindi a ricordare che le candidature sia per il Consiglio Nazionale che per il Collegio dei Probiviri, dovranno pervenire presso la Sede Nazionale entro e non oltre le ore 24,00 del 5 agosto 2018 nel rispetto delle norme del nostro Statuto e relativo Regolamento che, per chiarezza e completezza di informazione, riporto.

Colgo l’occasione per porgere a tutti i Soci cordiali saluti.

Asti, lì 18 luglio 2018

Il Direttore

Francesco Iacono

 STRALCIO DA STATUTO E REGOLAMENTO

ASSEMBLEA GENERALE DEI RAPPRESENTANTI

Art. 9 Statuto
L’Assemblea Generale dei Rappresentanti si riunisce ogni quattro anni su convocazione scritta del Presidente Nazionale per scegliere i membri elettivi del Consiglio Nazionale. Si applica il principio del voto singolo e non è ammesso il voto per delega.

 COLLEGIO DEI PROBIVIRI

Art. 23 Statuto
II Collegio dei Probiviri è composto da tre membri effettivi e da due membri supplenti. I membri effettivi nominano tra di loro un Presidente. II Collegio dei Probiviri è eletto – compresi i due supplenti – dall’Assemblea Nazionale dei Rappresentanti e dura in carica quattro anni e i suoi componenti – effettivi e supplenti – sono rieleggibili. II Collegio dei Probiviri giudica, senza appello e senza formalità di procedura: sulle controversie tra Soci, tra Organi, tra Soci e Organi; sulla radiazione; su ogni altra controversia interna.

ASSEMBLEA DEI RAPPRESENTANTI Art. 6 Regolamento

Riferimento art. 9 dello Statuto
Quello espresso da ogni Rappresentante si chiama “grande voto”, perché equivale a cinquanta voti secondo quanto fissato dal Consiglio Nazionale.
Si applica il principio del voto singolo e non è ammesso il voto per delega.
Per quanto riguarda le elezioni vale quanto segue: il sistema elettorale è quello maggioritario a lista chiusa, cioè si possono votare soltanto i candidati presenti nelle liste prestampate.
Le liste sono formate da un numero di candidati che non può superare quello fissato dal Consiglio Nazionale per i Membri Elettivi.
Le liste devono essere firmate dai Candidati e controfirmate in modo leggibile da un numero di Soci presentatori pari al triplo dei candidati presenti nella lista, che al momento della firma risultino in regola con il pagamento della quota sociale. Si precisa che un Socio non può firmare che una sola lista e che nel caso sia candidato, una lista diversa dalla sua. Le controfirme hanno valore soltanto se accompagnate dalla fotocopia chiara di un documento d’identità.
Le liste devono essere depositate via e-mail presso la Direzione Nazionale entro il quarantesimo giorno precedente quello dell’Assemblea. Dopo tale data non potranno essere prese in considerazione, per nessuna ragione.
Il rappresentante ha diritto di esprimere un numero di preferenze pari ai 4/5 del numero massimo fissato dal Consiglio Nazionale per i Membri Effettivi. A tutt’oggi tale numero è di 11. Le preferenze si possono esprimere tutte su di una lista o scegliendo candidati di più liste.
Risultano vincitori i Candidati che hanno riportato più voti a qualunque lista appartengano.
Si fa presente, ancora una volta, che qualsiasi Socio, anche se non è Rappresentante, può essere candidato e può presentare una lista.