Bocuse d’Or all’OVAL di Torino

La terza edizione di Guormet Expoforum 2018, il salone biennale a carattere professionale per gli operatori del settore Ho.re.ca. e Food & Beveragequest’anno ha ospitato la finale europea del Bocuse d’Or (11 – 12 giugno).  Una sfida culinaria che ha coinvolto venti cuochi di altrettanti paesi europei finalizzata ad ottenere dieci pass per la finale mondiale del Bocuse d’Or che si terrà a gennaio 2019 a Lione, che designerà il campione mondiale dei cuochi.

La manifestazione si è tenuta all’OVAL, un palazzetto sportivo costruito per ospitare le gare di pattinaggio di velocità dei XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006, oggi utilizzato come sede di manifestazioni. I cuochi, supportati da un tifo da stadio, sventolio di bandiere, trombette e canti, in 5 ore e 35 minuti hanno dovuto preparare due ricette da presentare una su piatto e una su vassoio.

Una giuria presieduta dagli che stellati Jérôme Bocuse, figlio del grande chef Paul Bocuse, ideatore della manifestazione che, tra l’altro, è l’unico Chef ad essere riuscito a mantenere le 3 stelle della Guida Michelin consecutivamente per oltre 50 anni e recentemente scomparso, Tamás Szèll, Carlo Cracco e Enrico Crippa hanno giudicato i piatti.  Altri chef, tutti nelle loro sfavillanti divise bianche, si aggiravano tra i box di gara per ulteriori valutazioni sul lavoro delle brigate.

Alle ore 18,00 del secondo giorno, sono stati dichiarati i vincitori: il primo premio è stato aggiudicato al team della Norvegia, guidato dallo chef Christian Andrè Pettersen, per la sua creatività e capacità tecnica utilizzata per onorare i prodotti della tradizione piemontese e italiana, la medaglia d’argento è stata assegnata alla Svezia e quella di bronzo alla Danimarca.

L’Italia con lo chef Martino Ruggieri, pur arrivando al dodicesimo posto, ha vinto il “wild card” che dà accesso alla finale mondiale di Lione.  Con loro hanno conquistato un posto per la finale: Finlandia, Francia, Belgio, Svizzera, Ungheria, Islanda e Regno Unito. Ulteriori riconoscimenti sono stati riservati a Curtis Mulpas, Italia, premio migliore commis, alla Francia il premio speciale prova al piatto e alla Finlandia il premio speciale prova vassoio.

Ad oggi sono già 22 i paesi qualificati per la finale: Argentina, Australia, Brasile, Belgio, Canada, Cile, Cina Danimarca, Corea del Sud, Finlandia, Francia, Giappone, Islanda, Italia, Norvegia, Singapore, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Regno Unito, Thailandia e Ungheria, mancano i risultati della selezione africana che avverrà a fine giugno.

Ezio Alini