Cantina di Soave celebra al Vinitaly il 120° anniversario

 Vinitaly è l’occasione perfetta per fare il punto della situazione e per presentare ufficialmente le novità.

Quelle di quest’anno sono notevoli e interessano diversi aspetti aziendali: dalle strutture, al mondo digital, ai vini. Una crescita instancabile e continua, quella di Cantina di Soave, fondata sulla consapevolezza che per portare avanti e attualizzare valori antichi è necessario rimanere sempre al passo con i tempi, anticipandoli, se possibile, in modo da proiettarsi nel futuro. Il progresso diventa così il mezzo attraverso cui veicolare quello in cui si crede e insieme la via per ottenere i risultati a cui si ambisce. Per la storica casa vitivinicola soavese l’evoluzione è di fatto un modo di essere, un divenire continuo in cui i punti di arrivo sono di fatto nuovi punti di partenza.

Bruno Trentini Direttore Generale di Cantina di Soave

«Non tutte le vendemmie sono uguali – commenta  Bruno Trentini Direttore Generale di Cantina di Soave – e nemmeno le fiere. Per dirlo in maniera “enologica”, il 2018  per noi è un’annata speciale e di conseguenza lo sarà anche Vinitaly! Tanto per cominciare quest’anno Cantina di Soave spegne 120 candeline e per celebrare al meglio un traguardo così importante si regala uno stand tutto nuovo.  Il 2018 è anche l’anno in cui volgono al termine gli importanti lavori di ampliamento del quartier generale di Viale della Vittoria, a Soave. Abbiamo molto di cui brindare e poiché per brindare a dovere sono necessari i vini giusti, non ci siamo fatti mancare importanti novità di prodotto che non vediamo l’ora di condividere!»

In occasione del 120° anniversario dalla fondazione Cantina di Soave si presenta a Vinitaly con uno stand completamente nuovo, un’imponente struttura a due piani, simbolo di forza e solidità, ma anche di autenticità e trasparenza. Un’architettura che rinuncia ai materiali tradizionali, come ad esempio il legno, in favore di soluzioni più innovative e ricercate, simbolo della contemporaneità dell’azienda stessa.

«Volevamo rappresentare l’essenza di quello che è oggi Cantina di Soave – commenta il Direttore Generale  Bruno Trentini – e non era facile arrivare ad una simile sintesi. Il desiderio era quello di uno stand in grado di trasmettere  il valore istituzionale, la solidità e l’autorevolezza  della Cantina, ma che fosse anche unico e innovativo, elegante e ricercato. Noi ci rispecchiamo nel risultato e siamo estremamente soddisfatti, ma venite a trovarci a per giudicare con i vostri occhi!»