Champagne Encry: Le Mesnil sur Oger ad Onav Varese

Quando si parla di Champagne si crea un atmosfera particolare e i nostri sensi si preparano a degustare la storia di un territorio e di un prodotto unico, sapientemente valorizzato dall’unità del popolo francese.

Quando si parla dello Champagne di Encry però l’atmosfera assume anche una nota di orgoglio, perché Enrico Baldin, padovano esperto in ingegneria naturalistica, è l’unico italiano che è riuscito a mettere piede in Champagne, nella zona più vocata per la produzione di Chardonnay: le Mesnil-sur-Oger, uno dei 17 Grand Cru di Champagne, pensate che i vigneti di Encry confinano con Krug e Salon!

Siamo a 20 km da Épernay, nel cuore della Côte des Blancs, dove il terreno gessoso mescolato con gli strati di fossili marini si compatta maggiormente, regalando allo Chardonnay potenza e struttura.

Sarà proprio Enrico Baldin, a raccontarci la storia della sua azienda caratterizzata da un percorso non facile, caratterizzato da numerose barriere sollevate dal Comitè Interprofessionnel du Vin de Champagne: dal nome dell’etichetta, Encry, all’etichetta stessa di taglio troppo moderno, alla mancanza di una maison storica di proprietà.

Intanto qualche anticipazione: la Maison fa parte di quei piccoli produttori, i cosiddetti Récoltants-Manipulants (R.M.) e produce un centinaio circa di bottiglie; le cuvee prodotte e che saranno in degustazione sono:

• Zéro Dosage – Grand Cru – Grande Cuvée (100% Chardonnay)

• Millésime 2009 – Grand Cru – Grande Cuvée (100% Chardonnay)

• Blanc de Blancs – Grand Cru – Grande Cuvée

• Grand Rosé Prestige (95% Chardonnay Mesnil – 5% Vin rouge Bouzy)

Come di consueto, al termine della degustazione tecnica, abbineremo ai vini un piatto preparato dallo chef del ristorante Tana D’Orso.

Ricordate l’appuntamento: giovedì 23 novembre con inizio alle ore 20,45 precise.

Luogo dell’evento:
Ristorante TANA D’ORSO
Via Mottarone, 43 MUSTONATE – VA
www.ristorantetanadorso.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.