Covid 19. Testimonianze da “Fidelity”: WineTip il primo merchant in Italia

Il nostro viaggio tra gli esercizi fidelizzati continua: la parola a Massimo Cassamagnaga di WineTip, a Milano, punto di riferimento per collezionisti e una fascia alta di consumatori.

Massimo

“WineTip nasce nel 2000, ad opera di tre soci fondatori, con l’ambizione di creare una borsa online en-primeur in Italia. Due di loro sono tuttora operativi e sono gli amministratori della società, mentre gli altri due, attualmente attivi in azienda, fanno il loro ingresso nella compagine societaria nel 2003.

Tutti e quattro provengono da mercati e carriere lavorative diverse (finanza, revisione, consulenza, marketing e vendite), ma ciò che li ha fatti incontrare ed unire è stata proprio la grande passione per il vino.

Verificata ben presto la scarsa maturità del mercato dei vini en-primeur, l’azienda corregge tempestivamente il tiro dirigendosi verso una più tradizionale distribuzione su Milano e provincia, oltre al commercio di vini pregiati e da collezione, sul modello dei Merchant anglosassoni, cosa che comporta la continua ricerca delle migliori annate e dei migliori vini.

WineTip è probabilmente il primo merchant in Italia per data d’inizio e dimensione della cantina, oggi capace di oltre 4.000 etichette per più di 100.000 bottiglie di grandi vini e distillati di cui alcuni trovabili solo qui. Con la sua esperienza pluriennale, WineTip è ormai un affermato punto di riferimento per tutti gli appassionati del vino e per gli operatori del settore.

Il suo core business è dato, da un lato, dalla distribuzione al settore Ho.Re.Ca.: WineTip rifornisce infatti gran parte dell’alta ristorazione milanese, oltre ad offrire ai ristoratori la consulenza e gli strumenti necessari per gestire al meglio una carta vini che sia vincente ed efficiente. Dall’altro lato, dal Fine & Rare, ovvero la vendita a merchant e privati di vini rari e pregiati, soprattutto dei migliori vini francesi e italiani, con una grande profondità di annate.

Non solo: oltre a vendere, WineTip valuta e acquista bottiglie dai suoi clienti, una delle peculiarità a valore aggiunto di quest’azienda. Ormai da diversi anni WineTip è conosciuta anche nel mondo dei distillati, con una vasta selezione di bottiglie particolari e ricercate, acquistate direttamente da importatori, altri collezionisti o ad aste specializzate.

WineTip ha ottime relazioni e tante amicizie nelle associazioni di sommelier e assaggiatori ed è il loro riferimento quando cercano bottiglie uniche per degustazioni speciali. Una curiosità: noi soci abbiamo tutti ottenuto la patente di assaggiatore ONAV.

Con l’arrivo del Covid 19 cosa è accaduto?

Federico

“Come tutti, conformemente alle disposizioni delle autorità, gli uffici di WineTip sono chiusi e l’intero staff lavora da casa. Questo non ha bloccato le varie attività: grazie alla logistica, ormai da molti anni in outsourcing, WineTip non ha sofferto di interruzioni di servizio e continua, infatti, a servire i propri clienti italiani e stranieri.

Certo, c’è stata una contrazione del mercato, molto severa nel settore della ristorazione e in generale dello Ho.Re.Ca.; in particolare WineTip sarà pronta dalla prima ora del primo giorno di riapertura a riprendere le forniture, con la stessa qualità e tempestività, appena i suoi clienti Ho.Re.Ca. saranno messi in condizione di riaprire.

Fabrizio

Tuttavia l’azienda ha acquisito qualche nuovo cliente privato che, a causa del lockdown, ha acquistato tramite i canali digitali WineTip. Con l’occasione abbiamo inoltre inaugurato un nuovo modo di comunicare, indirizzato a tutto il mondo del vino, tramite il quale intervistiamo in diretta produttori italiani e sommelier dell’alta ristorazione milanese su Crowdcast e Facebook.”

Come si prospetta il futuro?

Alberto

“É vitale non fermarsi nel perseguire gli obiettivi predefiniti, nonchè pianificare il futuro e le prossime sfide con grande attenzione.

In un mondo dove l’online sta acquisendo progressivamente maggiori quote, il fattore di successo è dato innanzitutto dalla capacità di garantire sempre un servizio unico e personalizzato, riuscendo a mantenere un posizionamento alto, come abbiamo fatto dall’inizio.

Da una parte, come merchant, è importante seguire quotidianamente le dinamiche commerciali in tutto il mondo. Dall’altra, osservare l’evoluzione e discutere con i clienti Ho.Re.Ca. per rispondere con tempestività e possibilmente in anticipo ai nuovi modelli di consumo: la flessibilità è un asset fondamentale dell’azienda.

Progetti in sospeso?

“Speriamo di riprendere presto i nostri viaggi enoici: tra Marzo e Aprile abbiamo dovuto cancellare la nostra visita annuale ai Grand Jours de Bourgogne e la partecipazione allo En Primeur tasting a Bordeaux, con cena da Chateau Palmer e visita ai Premier Grand Crus, a cui siamo stati invitati da un grande merchant locale.”

Sito web: www.winetip.com

Facebook: facebook.com/winetipmilan/

Instagram: WineTip (@winetip_milan)