Dalle essenze del giardino botanico nasce il nuovo amaro riserva Berta

Grande attesa per Distillerie Berta che anche quest’anno sarà presente alla 51esima edizione di Vinitaly (Padiglione 10, Stand N3). che presenterà una novità, frutto della passione personale: l’Amaro Riserva “Il 28 di Via San Nicolao”.Il 28 di Via San Nicolao, che prende il nome dalla via dove è nata la prima distilleria di famiglia oltre che dal luogo dove sono nati Chicco e Gianfranco Berta, utilizza infatti come base il brandy Casalotto 1986, cui vengono aggiunte, nel rispetto di una ricetta segreta, un mix di zucchero, aromi, infusi e distillati di erbe e radici aromatiche.

Dal colore caldo e intenso, il 28 di Via San Nicolao si caratterizza infatti per uno straordinario sentore di erbe tra cui spiccano il rabarbaro, la genziana e la liquirizia. Rimane in bocca a lungo in un’esplosione di note fruttate tra le quali predominano l’arancia, la pesca e i frutti di bosco con sentori di tabacco e vaniglia. L’Amaro racchiude in sé tutti gli straordinari elementi che faranno senza dubbio di questo pregiato prodotto una nuova icona della distilleria di Casalotto di Mombaruzzo (AT).

Oltre a questa nuova produzione, Distillerie Berta porterà a Vinitaly le punte di diamante della sua produzione, ovvero quelle Riserve che ne hanno fatto una realtà di successo oggi presente in settanta Paesi del mondo. Fondata nel 1947, Distillerie Berta è stata la prima a dedicarsi alla produzione di grappe invecchiate, una tradizione che oggi continua registrando successi nei mercati di tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.