Franciacorta d’eccellenza ad Onav Milano

La serata, organizzata presso lo Starhotel Ritz di via Spallanzani da Onav Milano, condotta dal presidente Vito Intini, ha voluto rendere protagonista dell’evento il territorio di Franciacorta.

La storia di questa terra inizia in realtà solo nel 1961 da una realtà agricola che, in precedenza, produceva quasi solo vini rossi e nasce per la scommessa e l’impegno di alcuni imprenditori che decisero di produrre vino di una certa rilevanza ispirandosi allo Champagne. Erano tempi in cui lo Chardonnay si chiamava ancora Pinot Chardonnay.

franciacorta_vigneti_foto_p-_merighiIl terroir è costituito dal grande bacino del lago d’Iseo, che funge da volano termico della zona e che, di origine glaciale e circondato da terreno morenico  con sostanze minerali importanti, regala al vino connotazioni di marcata sapidità. Si tratta di zone sabbiose, di altre calcareo argillose e, a sud est, di raro sustrato di torba. Terroir, microclimi ed altitudini diverse hanno creato la possibilità di zonazioni per l’impianto di vitigni diversi: il vitigno principe è lo Chardonnay che costituisce l’80% della produzione; oggi è di grande moda  coltivare il Pinot Bianco, presente in molte zone dell’Italia del nord, vitigno caratterizzato da una acidità molto piacevole che aggiunge al vino toni olfattivi fruttati e molto raffinati. Infine il Pinot Nero, da un lato necessario per la produzione del Rosè, dall’altro per donare potenza e struttura agli Spumanti vinificati in bianco. Si coltiva in prevalenza nella zona di Cellatica, per la maggiore altitudine. Gli Spumanti di Franciacorta riposano sui lieviti per un minimo di18 mesi. La percezione olfattiva evoluta nasce, in realtà, verso il 36° mese, quando il vino diventa più sapido e complesso. Oltre i 60 mesi di riposo sui lieviti rendono gli Spumanti dei veri fuoriclasse. Le grandi annate del Franciacorta sono state: 1995, 1997, 2001, 2005, 2011.

Spumanti in degustazione:

ClickHandler3.ashx1) Franciacorta Ferghettina 2009 Adro Extrabrut. 80% Chardonnay e 20% Pinot nero; sui lieviti per 72 mesi. Suolo calcareo argilloso. Colore nitido e paglierino con perlage fine anche se non intenso. Naso molto elegante con sentori di lieve pasticceria e nota vanigliata al primo impatto poi, dopo la rotazione del bicchiere, con note di frutta secca, vegetali e balsamiche e mentolate. Ottimo bouquet, equilibrato e con bella diffusione e compattezza. In bocca straordinaria la connotazione acida che rende il vino fresco, citrino e balsamico, di lunga persistenza, molto verticale ed ampio. Secco, elegante e fresco. Un grande aperitivo.

2) Franciacorta Guido Berlucchi 61 Nature 2009 Brut.  80% Chardonnay, 20% Pinot Nero, 60 mesi sui lieviti. Uve da suolo morenico. Pinot Nero vinificato dopo passaggio in legno. 8.000 bottiglie prodotte. Colore con connotazione di uve rosse. Naso con percezione agrumata intensa e nota tostata evidente che rende percepibile la presenza di uve rosse con aromi più marcati, quali ribes fresco e acido, frutti rossi, vena tostata. In bocca un vino pulito e franco con vena acidica, mentolata e balsamica; ricco, persistente, con un finale di eucaliptolo che rinfresca la bocca. 

3) Franciacorta Le Marchesine Secolo Nuovo 2008 Brut.  Chardonnay al 100% da suolo calcareo, selezione assoluta delle uve, rese bassissime, solo utilizzo del mosto fiore, 36 mesi sui lieviti.Annata 2008 dal colore bellissimo. Naso con impatto molto elegante e pulito. Sentori di frutta bianca che tende all’agrumato; note citrine e di frutta gialla tropicale; vena di finocchio, anice, di spezie piccanti e di  ginger. Dominanti la mela matura e la frutta tropicale. In bocca ottimo ed equilibrato, regala al palato sentori di nocciola tostata con freschezza gradevolissima, crema e vaniglia. Risulta tagliente e cristallino con belle note balsamiche, esemplare di una nuova scuola per valorizzare il metodo classico. Caratteri dominanti l’eleganza e la freschezza.

 4) Franciacorta f.lli Berlucchi Riserva Casa Delle Colonne 2008 Brut.  80% Chardonnay e 20% Pinot Nero da terreno ciottoloso. Produzione di 7.000 bottiglie, 72 mesi sui lieviti; Pinot Nero con passaggio in legno. Il naso è diverso dai precedenti, più impegnativo e simile ai vini della Borgogna, con note di pasticceria burrosa, albicocca, frutto giallo maturo, mela gialla grattuggiata, pera, note mentolate. Fantastico al naso, molto ricco e intenso con l’esplosione dominante della mela. In bocca risulta secchissimo quasi verde, con note vegetali e di frutta quasi acerba, sentori di rosmarino e basilico;  sapido, ampio, lungo. Vino molto premiato, con predominanza di erbe mediterranee e di note mentolate. Vino a tutto pasto potente e molto elegante.

trentodocvitomaster15) Franciacorta Ubertis Sublimis Erbusco 2008 Dosaggio Zero.  Chardonnay al 100% da terroir calcareo argilloso/ sabbioso. Lieviti per 70 mesi, dosaggio zero. Naso dominato dai sentori dello Chardonnay puro: mela e banana non matura, sensazioni floreali gialle, nota speziale mentolata, nocciola e sentori di gelatina di albicocche. In bocca è un vino di potenza che si apre in maniera orizzontale, ricco e marcato. Taglio diverso dai precedenti, vino a tutto pasto, con la struttura da vino rosso.

6) Franciacorta Cavalleri Au Contraire 2008 Pas Dosè.  Chardonnay 60%, Pinot Noire 40%; 70 mesi sui lieviti. Terroir calcareo argilloso. 6696 bottiglie di produzione. Colore molto dorato con nota ramata dovuta alla grande percentuale di Pinot Nero. Naso che offre la sensazione di vino elegante con sentori di frutto tropicale e agrumato ma che possiede una struttura da vino rosso da uve passate in legno. Agrumato, tropicale, maturo, con connotazioni speziali e pepate, buccia di cedro, finocchio e anice: vino estremamente ricco e complesso, balsamico e tropicale. In bocca è acido e strutturato, potentissimo, con struttura da vino rosso, molto secco. Qualità assoluta, vino grandissimo e complesso, uno dei più importanti vini di Franciacorta.

7) Franciacorta Ca’ Del Bosco Annamaria Clementi 2007 Cuvèe.  Chardonnay 55%, Pinot Nero 20%, Pinot Bianco 25% da terroir calcareo argilloso, 99 mesi di riposo sui lieviti, è l’unico spumante italiano regolarmente conosciuto all’estero. Naso con potenza, finezza ed eleganza straordinari; dominante fruttata e grande connotazione di note agrumate pulite ed intense, legate a percezioni dolci e gradevole  di pasticceria. Vino ampio con vena balsamica e mentolata. In bocca ha l’incredibile cremosità che contraddistingue lo champagne. Di questo vino si producono solo le grandi annate e il risultato è sempre eccellente.

Enrico Bozzo

31 thoughts on “Franciacorta d’eccellenza ad Onav Milano”

  1. Achat Cialis Pas Cher Zestril Lisinopril 4 Sale [url=http://curerxshop.com]generic cialis[/url] Acyclovir Buy Pharmacy Online Malaysia Baclofene Tabac Cheap Viagra .Can 400mg Buy Citodon [url=http://realviaonline.com]cialis no prescription[/url] Propecia Y Cerveza Kamagra In Thailand Buy Cialis Soft Fast Shipping Analysis Report On Amoxicillin Sodium [url=http://66pills.com]viagra[/url] Purchasing Acticin Best Website Pills Overseas Next Day Achat Cialis 10 Mg

  2. Amaryl Isotretinoin 20mg for sale Apres Clomid J Ai [url=http://oc-35.com]finpecia tabletten[/url] Buy Brand Levitra Online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.