Herbarium. 116 erbe in Cartizze. Un libro nel cuore di un territorio.

Nel cuore del territorio del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg e precisamente nell’area del Superiore di Cartizze, fazzoletto di terra di 106 ettari , da cui nasce l’omonimo vino, il paesaggio è caratterizzato dalla monocultura del vitigno glera. In questo territorio, la biodiversità vegetale è un elemento che potrebbe contribuire ad aumentare la resistenza e la capacità di reazione del sistema vigneto, fattori indispensabili per garantire la continuità delle produzioni a lungo termine, in uno scenario caratterizzato da cambiamenti globali.

In questa piccola superficie si sono rinvenute ben 116 specie, tra cui alcune tipiche dei prati aridi, habitat di interesse conservazionistico per la comunità europea. Tra queste specie ad es. Chrysopogon gryllus, Hieracium pilosella, Sanguisorba minor e Teucrium chamaedrys. Tuttavia le specie più abbondanti sono quelle ruderali ben adattate al disturbo antropico legato all’attività di gestione. All’interno del vigneto emergono micro habitat che attenuano la monotonia della vegetazione come nel caso degli affioramenti rocciosi, che armoniosamente inseriti nel contesto paesaggistico/produttivo, rappresentano una componente di pregio dove trovano le condizioni ideali di crescita svariate essenze. La raccolta di questi dati, insieme alla realizzazione di un erbario di riferimento, sono alla base di un’attenta valutazione del sistema, utile per una corretta programmazione delle future attività gestionali, che avranno lo scopo di attenuare l’impatto sulla biodiversità vegetale, favorendo l’insediamento di una vegetazione ricca di specie. Questo obiettivo potrà essere raggiunto ad es. diminuendo la frequenza degli sfalci, ritardando il primo sfalcio e asportando l’erba di risulta. Tutti questi accorgimenti potrebbero un giorno creare le condizioni adatte all’insediamento di specie pregiate, come le meravigliose orchidee.

“Quando abbiamo iniziato a raccogliere le erbe in Cartizze – spiega Isabella Bisol- ho subito pensato che questo libro dovesse essere stampato. Le immagini non possono restituire per intero la bellezza, la pace e la forza di questo luogo, ma forse faranno nascere in qualcuno il desiderio di visitare le nostre colline, impervie e dolci”.

Herbarium. 116 erbe in Cartizze, Ruggeri editore

Giustino B. Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. Extra Dry.
Dedicato a Giustino Bisol, Giustino B. rappresenta la quintessenza dell’esperienza, della passione e della volontà di ricercare il meglio, da parte di Ruggeri (famiglia Bisol). E’ frutto di lunghe prove e di particolari selezioni e cure che, iniziate in vigna, proseguono poi fino all’affinamento in bottiglia.
Uve: Glera
Alcol: 11 % vol.;
Temperatura di servizio: 6-8°C
Perlage: fluente, minuto e persistente
Colore: giallo dorato luminoso
Olfatto: profumati fiori bianchi e lavanda, su uno sfondo fruttato di pere, pesche e cedro
Gusto: fresco e leggero, nitido e pulito, di buona sapidità
Cibo & vino: è il Prosecco per antonomasia delle colline di Valdobbiadene, ideale come aperitivo

Vecchie Viti Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. Brut.
“Questo vino, tratto da Vecchie Viti di Valdobbiadene, le più belle e longeve Prosecche, Bianchette, Verdise e Perere, – spiega Paolo Bisol- vuole essere un omaggio alla nostra terra e alla memoria degli uomini e delle donne che con le loro mani e il loro cuore la resero unica e feconda”.
Uve: Glera  90%, Verdiso 6%, Bianchetta 2% e Perera 2%
Alcol: 11 % vol.;
Temperatura di servizio: 6-8°C
Perlage: infinite bollicine che scorrono interminabili
Colore: giallo paglierino brillante
Olfatto: fiori freschi di sambuco e biancospino, fruttati di agrumi e di lieviti.
Gusto: fresco, profondo e piacevolmente armonico, dal gran finale asciutto e di buona persistenza.
Cibo & vino: congeniale con sushi e sashimi

Cartizze Valdobbiadene Superiore di Cartizze  D.O.C.G. Dry
Pochi chilometri ad est, rispetto al centro abitato di Valdobbiadene, ci si imbatte nella frazione di San Pietro di Barbozza, località anche conosciuta come Cartizze. Un luogo meraviglioso, una collina fitta di vigneti considerata come il cuore della denominazione.
Uve: Glera
Alcol: 11 % vol.;
Temperatura di servizio: 6-8°C
Perlage: perlage minuto e persistente
Olfatto: intensamente fruttato e floreale, fine e persistente; prevalgono sentori di mela golden e fiori di glicine.
Gusto: amabile e carezzevole, fresco e di corpo molto equilibrato; ha grande armonia, lunga e intensa persistenza aromatica con finale decisamente fruttato.
Cibo & vino: tradizionale con i dessert, ma intrigante con formaggi saporiti o delicati paté di fegato.

 

68 thoughts on “Herbarium. 116 erbe in Cartizze. Un libro nel cuore di un territorio.”

  1. Omeprazole And Amoxicillin And 2c19 Cephalexin Capsule Tev Allegra Kalkan Clomid [url=http://levipill.com]who has the cheapest levitra[/url] Drugs33 World Best Online Pharmacy Review

  2. accutane buy online canada Xenical Prix Maroc [url=http://brandciali.com]cialis[/url] Cialis Discount Coupon Kamagra Effets

  3. Overdose On Keflex Cialis Uso Recreativo Generic Viagra Paypal Buy 240 [url=http://brandciali.com]tadalafil cialis from india[/url] Drugs From India Without Prescription Acquisto Levitra Generico

  4. Pingback: viagra 50mg
  5. Pingback: top rated ed pills
  6. Pingback: ed medication
  7. Pingback: vardenafil 20 mg
  8. Pingback: vardenafil coupon
  9. Pingback: levitra coupon
  10. Pingback: free slots online
  11. Pingback: cash loan
  12. Pingback: installment loans
  13. Pingback: viagra pills
  14. Pingback: generic for cialis
  15. Pingback: 5 mg cialis
  16. Pingback: 5 mg cialis
  17. Pingback: cialis 5 mg
  18. Pingback: cialis 5 mg
  19. Pingback: sildenafil 20 mg
  20. Pingback: viagra 100mg
  21. Pingback: cheapest viagra
  22. Pingback: tadalafil 10 mg
  23. Pingback: buy cialis online
  24. Pingback: discount cialis
  25. Our doctor cerebration that Dad was conceivably even better than Mom in this situation. Stricter, more insistent, resolve not regret then again when you want to perform inconsolable viagra generic. Kindly, I wanted to send my helpmate a break.
    I all in a doll-sized over a month in the intensive trouble part and two and a half months in the bone marrow uproot unit. There I became a benefactor for my son. I’m glad I was able to cure him. I was the purely man in both departments, but my parents were already there. That is, a handcuff in the ward with a child is no longer a rarity.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.