“Il Porto” in degustazione al ristorante Zucca e Mirtilli di Marmirolo (Mantova)

Il Porto tra storia e leggenda, un viaggio degustativo descritto da Matteo Battisti, vissuto dalla delegazione ONAV di Mantova.
E’ dalla città di Oporto, che il vino prende il suo nome. Un vino che nasce nel XVII secolo da commercianti inglesi, che, mischiando acquavite ai ruvidi vini dell’Alta Valle del Duoro, riuscirono a creare una bevanda che prese le vie del grande commercio. Ad oggi, le grandi marche hanno mantenuto la loro cantina a Villa Nova de Gaia, una cittadella sotterranea del vino ai margini di Oporto, sulla riva del fiume.

IMG_7038Lungo la costa si affacciano infinite gallerie che perforano il sottosuolo per centinaia di metri. Sono in queste cantine naturali che riposano le botti: centinaia di migliaia di ettolitri di vino, che verranno riportati alla luce soltanto raggiunta la maturazione.
Diverse le varietà di uve rosse e bianche raccomandate per la produzione: Tinta Cao, Tinta Barroca, Touriga National, Touriga Francesa, Bastardo e Tinta Roriz. Le varietà bianco: Gouveio, Folgasao, Malvasia Fina, Donzelinho Branco, Esagana-Cao, Viosinho e Rabigato.

In degustazione diverse tipologie:
Porto Ruby : assemblaggio di vini di diverse vendemmie. Invecchiamento in legno di grandi dimensioni, per 2-3 anni. Colore rosso rubino, dal profumo fruttato dalla freschezza giovanile. Note olfattive di frutti di bosco, amarasca sotto spirito, prugna. Al palato presenta corpo, è armonioso con tannino molto delicato e setoso.

Porto Late Bottle Vintage 2009: invecchiato con uve di un’unica vendemmia. Un vino d’annata, elegante morbido, imbottigliato dopo 4-6 anni di affinamento in botte. Color rosso intenso, note fruttate, pepate e piccanti, sentori di viola appassita. In bocca armonioso con corpo, molto piacevole e persistente. Un Vintage molto interessante.

IMG_7016Porto Tawny 10 anni: assemblaggio di vini di diverse annate, invecchiamento in legno grandi botti nel periodo iniziale (2-3 anni), poi trasferito in botti 550 lit. Essendo un ‘blend’ di vari vini, la cifra indicata in etichetta, indica l’invecchiamento medio dei vini utilizzati. Color aranciato, ambrato. Al naso intenso e aromatico, fine ed intrigante. Sentori al palato di frutta secca e cioccolata, cannella e miele. Un buon retrogusto.

Porto Tawny 30 anni: assemblaggio di diverse annate, invecchiamento in legno. Color tipico delle ‘tegole vecchie’. Al naso note di nocciola, caffè. Al gusto entra dolce con buona acidità, sentori confermati di caffè liquirizia e polvere di cacao. Buona persistenza, armonia ed eleganza.

Porto Vintage 1997: Porto invecchiato con uve di un’unica vendemmia. Invecchiamento in legno solo 2 anni. ‘Unfiltered’ imbottigliato senza filtrazione e chiarificazione. Color rosso rubino, con riflessi ramati. Al naso frutta matura, frutti piccoli di sottobosco more e ribes. In bocca buona acidità, lieve tannino, un finale persistente, ma denota ancora gioventù, minime le note di evoluzione. Molto piacevole.

Porto Vintage 1966: invecchiato con uve di un’unica vendemmia. Invecchiamento in legno solo 2 anni. Colore ancora molto vivo mattonato. Al naso estremamente elegante, grande finezza, note di noce, di sandalo legno e tabacco. Sentori di frutta secca, fico secco. Possiede tutti i marcatori importanti della tipicità del vino. Prevale la raffinatezza rispetto alla potenza. Al gusto commuove, ha tannini eccellentemente rotondi, è equilibrato, ha nota di marmellata con finale di liquirizia. Un Vino strepitoso.

Paola Ghisi

2 thoughts on ““Il Porto” in degustazione al ristorante Zucca e Mirtilli di Marmirolo (Mantova)”

  1. 60 Mg Orlist From Canada [url=http://catabs.com]priligy generico precio[/url] Comparaison Cialis Viagra Will Amoxicillin Cure Clamidia Dosis De Cialis

  2. Can You Buy Diflucan Online [url=http://gaprap.com]viagra[/url] Comprar Cialis De 10 Viagra Y Cialis Juntos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.