Le strade del vino

roeroL'Associazione Premio Giornalistico del Roero ha ufficializzato il regolamento della XXIV edizione del Premio Giornalistico "Il Roero, i suo prodotti e le sue tradizioni", che inviamo in allegato alla presente. Con questo Premio, l'Associazione – anche grazie alla collaborazione di numerosi enti ed organismi piemontesi – vuole contribuire allo sviluppo del Roero e, nello stesso tempo, coinvolgere i giornalisti che vogliono conoscere e divulgare, attraverso vari mezzi di comunicazione, la realtà di questo territorio con riferimento agli aspetti vitivinicoli, agricoli, economici, umani, sociali, gastronomici, tradizionali, culturali, eccetera.

Ci auguriamo che, oltre a dare diffusione alla notizia, tu voglia valutare l'opportunità di partecipare a questo Premio con elaborati già realizzati o da realizzare nel periodo prescritto (1° giugno 2011 – 31 maggio 2012). Ricordiamo a tutti che il termine per la presentazione degli elaborati scadrà il 20 giugno 2012.

Per ogni esigenza di ulteriori informazioni o di materiali specifici relativi al mondo del Roero, è possibile consultare il sito del Premio stesso (www.premiodelroero.it)

Scarica il volantino dell'evento:
Download this file (BANDO 2012 ITA.doc)BANDO 2012 ITA.doc[ ]81 Kb
strada-vino-provincia-goriziaSi chiamerà “Strada del vino e sapori del Goriziano” il progetto di marketing territoriale che si svilupperà nella provincia di Gorizia con l’obiettivo di valorizzare e potenziare il turismo enogastronomico locale. La Giunta provinciale ha infatti approvato in data 13/07/2011 la domanda di riconoscimento presentata dal Comitato promotore della Strada, composto da oltre 30 soggetti tra imprese, enti e istituzioni e che nel corso degli ultimi mesi ha avuto il compito di elaborare le proposte di Disciplinare, nome, logo e cartografia della Strada.
Fondamentale sarà l’operatività di un Centro di Coordinamento regionale con le altre Strade del vino e sapori del Friuli Venezia Giulia, come fortemente auspicato dalla Legge regionale 21/00.
Il primo segno concreto di questa volontà di coordinamento regionale trova la sua espressione nella decisione di adottare un logo unico a livello regionale: il segno grafico infatti è lo stesso per le Province di Gorizia, Udine e Pordenone, mentre viene declinata in colori diversi la scritta relativa alla denominazione specifica di ciascuna Strada.
STRADA del VINO e dei SAPORI del GORIZIANO
Segreteria c/o Movimento Turismo del Vino Friuli V.G.
33100 Udine, via del Partidor, 7
Telefono 0432-289540
Fax 0432-294021
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

proseccopresidetn

E’ Innocente Nardi, 45 anni, il nuovo Presidente del Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore. Eletto dal Consiglio di Amministrazione, nella sua attività  sarà affiancato dai vice presidenti Elvira Bortolomiol, contitolare della Bortolomiol, ed Enrico Spina, Presidente della Cantina Sociale Colli del Soligo. Innocente Nardi, contitolare assieme ai due fratelli dell’Azienda Agricola la Farra, è sposato, ha un figlio e in azienda si occupa dell’aspetto commerciale.

Innocente Nardi succede a Franco Adami, titolare della Adami Spumanti, che ha guidato il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene per ben nove anni.

Accanto alle cariche di presidente e vicepresidenti, il Consorzio di Tutela ha rinnovato il proprio Consiglio di Amministrazione, composto oggi da Giuseppe Buogo ( Cantina Produttori di Valdobbiadene), Gino Cini ( Valdo), Giuseppe Collattuzzo ( Cantina Sociale di Conegliano), Francesco Drusian ( Drusian), Valerio Fuson ( Villa Sandi), Lodovico Giustiniani ( Borgoluce), Marco Lucchetta ( Lucchetta), Antonio Motteran ( Carpenè Malvolti) Ivo Nardi ( Perlage), Leonardo Ricci ( Conte Collalto), Cinzia Sommariva ( Sommariva), Stefano Zanette ( Cantina Sociale di Vittorio Veneto).

 

rotaDopo 30 anni il conte Bonaventura Grumelli Pedrocca ha lasciato la presidenza del Consorzio Tutela Valcalepio. Il nuovo consiglio di amministrazione, eletto nel maggio 2011, han nominato presidente Enrico Rota, 42 anni, titolare con i fratelli della Quattroerre di Torre dè Roveri,  azienda leader in bergamasca nella distribuzione di vino e bevande.  

Ad affiancare il neoeletto presidente Enrico Rota un nuovo consiglio di amministrazione composto da 12 consiglieri: Giovanna Balestreri (azienda La Rocchetta), Marco Bernardi (La Tordela), Giancarla Bonaldi (Cascina del Bosco), Giovanni De Ferrari (Lurani Cernuschi), Maurizio Ginami (Tallarini), Gianni Guffanti Scotti (Scotti), Luigi Invernici (La Collina), Pietro Lussana (Il Castelletto), Emanuele Medolago Albani (Medolago Albani), Angelo Pecis (Pecis), Franco Plebani (Il Calepino), Marco Varinelli (Vabenos). Revisori dei conti: Gualtiero Baresi, Pierluii Cocco e Battista Locatelli. 

?>?>?>