L’eccellenza dei prodotti sardi e piemontesi

L’Associazione Culturale Sarda “Sant’Efisio” di Torino ha organizzato due giornate di degustazione dii prodotti tipici sardi e piemontesi.

Vini, formaggi, salumi e dolci, suddiviso in due momenti: sabato 30 gennaio relazioni sulla vitivinicoltura della Sardegna e del torinese, sulla certificazione dei prodotti sardi in particolare sull’agnello di Sardegna IGP, domenica 31 gennaio un pranzo con piatti della tradizione sarda e piemontese curati da Stefano Fanti, chef del prestigioso ristorante “ Circolo dei Lettori” e dolci del panificio artigiano Riu Luigi di Alghero.

PRESIDENTELe prime due relazioni del sabato hanno interessato la viticoltura con un focus specifico sull’importanza della biodiversità e dei vitigni locali, o come alcuni definiscono, minori. Tonino Arcadu, titolare della Cantina Gostolai, viticoltore e produttore in Oliena, ha illustrato l’importanza della vite nella storia dell’Isola sin dal periodo compreso tra l’età del bronzo e l’età del ferro (XI-VIII sec. a.C.), come testimoniano le brocche Askoidi ritrovate in numerosi siti nuragici in tutta la Sardegna.

La seconda relazione è stata tenuta da Federico Rossotto, che ha spiegato la realtà vitivinicola della Collina Torinese, illustrando le varietà coltivate (Freisa, Malvasia rosa) nell’areale, atte a produrre vini con caratteristiche di tipicità uniche. Al termine, è avvenuta una degustazione guidata di quattro vini e quattro formaggi.

In degustazione:
Erbaluce di Caluso DOCG (Azienda Vitivinicola Giacometto Bruno – Caluso), sulla cui etichetta è riportata la parola greca “Aὐτόχϑ∞ν” che identifica una tipologia di Erbaluce vinificata utilizzando lieviti indigeni. Vino dal colore giallo paglierino, con profumi erbacei, fruttati, enfatizzati dalla tecnica della criomacerazione e da una elegante nota minerale, sapido e fresco in bocca.

Freisa di Chieri superiore DOC (Azienda Stefano Rossotto – Cinzano), vino dal bel colore rosso rubino intenso con riflessi granati, con profumo di frutti rossi (lampone ciliegia) e speziati (pepe), in bocca pieno e giustamente tannico.

Cannonau di Sardegna DOC Nepente di Oliena (Cantina Gostolai – Oliena), vino dal colore rubino, limpido che si presenta al naso intenso con note fruttate, minerali e di viola mammola, in bocca equilibrato, caldo con tannini eleganti.

Cannonau di Sardegna DOC Nepente di Oliena Riserva (Cantina Gostolai – Oliena), vino dal colore granato inteso con riflessi porpora, al naso si evidenziano profumi di confettura di prugna ma anche aromi terziari di cuoio, goudron e note finali speziate, in bocca potente con tannini giustamente polimerizzati.

Nel contempo, sono stati presentati in degustazione quattro formaggi: due caprini piemontesi (nei tipi fresco e mediamente stagionato) e due pecorini Sardi DOP (nei tipi dolce e maturo).
I successivi interventi hanno posto l’attenzione sull’importanza dei prodotti certificati, come quelli rientranti nel “progetto Sarda Tellus”, illustrato da Massimo Cossu.

Il progetto ha come scopo di far conoscere e valorizzare i prodotti e le eccellenze agro-alimentari sarde, come ad esempio l’Agnello di Sardegna IGP. Il tutto è stato allietato dal gruppo di ballo di Villanova Monteleone guidati dall’organettista Giovanni Lai, da una mostra di acquarelli con soggetto ricette Sarde e Piemontesi della pittrice Teresita Terreno.

Ezio Alini

3 thoughts on “L’eccellenza dei prodotti sardi e piemontesi”

  1. Clomid For Men For Sale Viagra Kaufen Holland Apotheke Viagra Teilen [url=http://yafoc.com]propecia epilobio precio[/url] Purchase Tamoxifen Online Cheap Shipping Zithromax

  2. Acticin Scabisan Scabies Buy Tinidazole From India Online Discount Acticin Elimite On Line Medicine Shop [url=http://viacheap.com]buy viagra[/url] Amoxil Prix Prix Boite Cytotec

  3. Cialis Cost Vs Viagra Cost Generic Sildenafil Citrate For Sale Taking Amoxicillin [url=http://ausgsm.com][/url] Where To Order Doxycycline Synthroid Purchase Canada

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.