L’estate del turismo lento, sostenibile e sicuro

Presentato il XVI Rapporto sull’enoturismo nel Belpaese. Nel 2019: + 7% di visitatori, passati da 14 a 15 milioni;e + 6% di giro d’affari, passato da 2,5 a 2,65 miliardi di euro. Nel 2020, inevitabilmente, si sconteranno gli effetti del Covid-19, ma si lavora con grande impegno perché sia una temporanea battuta d’arresto.

Si studia la ripartenza con nuove modalità – anche per Calici di Stelle, in programma ad agosto – ma il futuro passa attraverso nuovi servizi, anche virtuali, e un’accessibilità ai territori ampia e di qualità, con sentieri, piste ciclabili, itinerari culturali-enogastronomici e una nuova alleanza tra pubblico e privato.

Il presidente Floriano Zambon: “Estendere e rendere più incisive la detraibilità o almeno la deducibilità della spesa turistica delle famiglie. Ma soprattutto prevedere nuovi fondi per riqualificare i territori e per la promozione. Ruolo strategico delle istituzioni locali per il rilancio: l’enoturismo è patrimonio economico, sostenibile e culturale”

Scarica il XVI Rapporto su http://cittadelvino.it/articolo.php?id=NTAyMQ==

5 thoughts on “L’estate del turismo lento, sostenibile e sicuro”

  1. Pingback: Stiiizy carts
  2. Pingback: dell\'Estate 2020

Comments are closed.