L’orgoglio piceno protagonista al Vinitaly

Verona è pronta per accogliere tutta la bellezza dell’Orgoglio Piceno. In occasione di Vinitaly, dal 10 al 13 aprile, il Consorzio Tutela Vini Piceni l’organismo che riunisce 43 produttori impegnati nella promozione e nella tutela vini e dei vitigni provenienti dall’area picena – torna a Vinitaly con l’obiettivo di raccontare la tradizione di una terra unica attraverso i propri vini.

Un’occasione unica per scoprire e riscoprire il gusto, tra gli altri, di Offida DOCG, nelle tipologie Pecorino, Passerina e Rosso, Rosso Piceno DOC, anche nella tipologia Superiore e Falerio DOC, anche nella tipologia Pecorino . Vinitaly sarà inoltre teatro dei festeggiamenti per il venticinquesimo anniversario dal primo imbottigliamento del Pecorino, uno dei vitigni autoctoni più prestigiosi del territorio e di origine picena, a cui sarà dedicato un appuntamento specifico. Ma non saranno solo le etichette a parlare: il Consorzio ha chiamato attorno a sé un panel di esperti e giornalisti che accompagneranno – per tutta la durata della manifestazione – il pubblico in un viaggio alla scoperta del Piceno, terra di uomini appassionati e fieri, che ogni giorno si impegnano a valorizzarne la ricchezza e il patrimonio vitivinicolo.

142685360321105In occasione del Vinitaly edizione 2016, il Consorzio di Tutela Vini Piceni, collocato all’interno dello stand delle Marche, ha deciso di allestire per proprio conto lo spazio a disposizione, con l’intento di vedere rappresentata la propria identità territoriale, le proprie istanze, ovvero evocare il saper fare della propria cultura territoriale, reinterpretata in chiave contemporanea come: “innovare nel solco della tradizione”. A tal proposito, il progetto di allestimento è stato affidato alla neonata startup CRC (Centro di Ricerca Creativo), incubata presso HUB21 di Ascoli Piceno, composta da professionisti multidisciplinari, radicati nel territorio piceno e con una forte propensione all’innovazione,anche attraverso una vera e propria una vera e propria riproduzione e geolocalizzazione del Piceno, riproducendo lo spazio che si estende dalla montagna al mare, l’uso di colori riconoscibili ed identificativi del territorio e l’impiego di materiali naturali ed ecocompatibili come il legno d’abete.

Inoltre grazie alla collaborazione tra CRC e ToBe, altra start-up picena, sarà introdotto l’uso del LI-FI (trasmissione di dati per mezzo di sorgente luminosa ), tecnologia innovativa per l’interattività e la condivisione delle informazioni. Presso lo stand del Consorzio Vini Piceni, quindi , sarà possibile provare questo mezzo innovativo. Sui tablet a disposizione dello stand potranno essere scaricate immagini promozionali sui vini piceni, sul territorio di origine e informazioni sulle cantine membre della associazione. Si allega l’elenco dei soci che esporranno a Verona nonché il programma completo degli appuntamenti organizzati da Consorzio Tutela Vini Piceni per i 4 giorni di Vinitaly: tutti gli incontri sono a ingresso libero (fino ad esaurimento posti) presso la Terrazza Marche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.