Montegradella Santa Sofia: verticale a Milano

Un piccolo Amarone”: così viene definito da Luciano Begnoni, titolare col padre Giancarlo dell’Azienda Santa Sofia,nata due secoli fa in una delle zone più suggestive della Valpolicella classica, a Pedemonte. La verticale di Montegradella Valpolicella DOC Classico Superiore, organizzata martedì 17 luglio, presso Wine Tip di Milano, delle annate 1985, 1996, 2008, 2011, 2014 e 2015, ha dimostrato la struttura e la complessità, nonché le potenzialità evolutive di questo vino prodotto dalle uve di un crù famoso.

Vino che è testimone del territorio, perché creato con uve autoctone della Valpolicella: Corvina, Corvinone e Rondinella, allevate a Montegradella, in vigneti collinari a pergola particolarmente soleggiati per esposizione est-ovest su terreni marnosi e ricchi di argilla, calcare e basalto e rinfrescate dalle correnti mitigatrici del vicino Lago di Garda; qui è importante l’escursione termica giorno-notte, che agevola l’inspessimento della buccia e la conseguente concentrazione dei terpeni. Le uve vengono vinificate dopo un appassimento di 40-45 giorni, con successiva maturazione del vino in barrique e botti grandi.

Si tratta evidentemente di un processo di vinificazione che ricorda quello del fratello maggiore, l’Amarone e che, indubbiamente, regala al vino complessità e concentrazione di aromi. Il Valpolicella, normalmente considerato un vino di pronta beva, ha mostrato, infatti, in questa produzione, tutta la sua potente struttura e la sua capacità di invecchiamento.

La serata è stata arricchita anche dall’abbinamento dei vini con prodotti della Valpolicella e della Lessinia, selezionati da Corrado Benedetti, Salumi e Formaggi d’Autore: Carne salà dello Schioppo, La Corposa, coscia affinata in Amarone della Valpolicella DOCG, il Crostino con crema di radicchio rosso, il Formaggio Fenarolo affinato nel fieno, il Formaggio Monte Veronese DOP D’Allevo, Presidio Slow Food, il Redivino, formaggio affinato in Amarone della Valpolicella DOCG.

A condurre la degustazione il giovane enologo Matteo Tommasi, che da qualche anno affianca Giancarlo Begnoni in vigna e in cantina.

Degustazione:

Montegradella Valpolicella DOC Classico Superiore 1985

Naso particolarmente intenso con aromi di frutti rossi macerati, miele e un forte e gradevole sentore olfattivo di caffè. Nonostante i suoi 33 anni, vino ancora vivo. Prodotto di un’epoca in cui la tecnica di appassimento delle uve era ancora usata raramente.12,5°.

Montegradella Valpolicella DOC Classico Superiore 1996

Naso elegante profumato alla liquirizia, con sentori di spezie e cannella. In bocca ancora balsamico e con intensa persistenza. 12,5° A differenza dei primi due, i vini successivi sono legati da un unico filo conduttore in quanto il processo di vinificazione si è trasformato con gli anni e sono mutate anche le caratteristiche climatiche.

Montegradella Valpolicella DOC Classico Superiore 2008

Al naso regala aromi complessi di fiori rossi, frutti in marmellata, spezie dolci. In bocca è armonico, elegante e lungo. Bel tannino setoso e fine. Vino che ha colpito maggiormente per finezza e complessità. Notevoli l’eleganza e la persistenza nel finale. Gradazione alcolica aumentata, circa 14°.

Montegradella Valpolicella DOC Classico Superiore 2011

Naso sempre ricco e intrigante, con aromi floreali, fruttati e speziati: viole, prugne e chiodi di garofano. Tannino deciso, forte la struttura, buona la persistenza finale. 14°.

Montegradella Valpolicella DOC Classico Superiore 2014

Frutti rossi al naso e bella speziatura, cannella, chiodi di garofano, pepe e tabacco. Tannicità piacevole in bocca, freschezza e persistenza. 14°

Montegradella Valpolicella DOC Classico Superiore 2015

Aromi di viola, garofano, vaniglia e tabacco dolce. In bocca è rotondo, corposo, con chiusura fresca e buona trama tannica. 14°

In degustazione finale:

Gioè Amarone della Valpolicella DOC Classico 1998 Naso complesso con note di confettura, frutta secca, rosa appassita e intriganti aromi speziati. La bocca è ampia con un bouquet estremamente ricco. Strutturato, con buona armonia data sia dalla freschezza che da un tannino vigoroso ma piacevole. Elegante e lungo.

Enrica Bozzo

46 thoughts on “Montegradella Santa Sofia: verticale a Milano”

  1. Pingback: buy cialis
  2. Pingback: viagra online
  3. Pingback: cialis for sale
  4. Pingback: cialis 20 mg price
  5. Pingback: pharmacy online
  6. Pingback: Buy cialis
  7. Pingback: vardenafil pill
  8. Pingback: vardenafil online
  9. Pingback: viagra for women
  10. Pingback: casino slots
  11. Pingback: personal loan
  12. Pingback: viagra 100mg
  13. Pingback: new cialis
  14. Pingback: Bovada
  15. Pingback: cialis 5 mg
  16. Pingback: generic cialis
  17. Pingback: cialis 5 mg
  18. Pingback: 5 mg cialis
  19. Pingback: casino gambling
  20. Pingback: casino slots
  21. Pingback: viagra online usa
  22. Pingback: generic for viagra
  23. Pingback: tadalafil generic
  24. Pingback: tadalafil dosage
  25. Pingback: online casino usa

Comments are closed.