ONAV Alessandria e la degustazione dei vini BANFI

Una serata del tutto piemontese al ristorante I due buoi di Alessandria, ma con un’azienda dall’orizzonte internazionale. La delegazione Onav ha voluto dedicare un intero incontro alla produzione dell’azienda Banfi Strevi.  Banfi nasce nel 1978 grazie alla volontà dei fratelli italoamericani John e Harry Mariani. Sin dall’inizio i due fratelli hanno previsto un progetto su larga scala, integrando una produzione viticola di qualità con una cantina moderna, mantenendo sempre alto il livello qualitativo dei vini prodotti. E per perseguire questi fini, hanno chiamato con loro Ezio Rivella, uno dei più grandi enologi italiani.

In quegli anni, i fratelli John e Harry hanno rilevato la storica casa vinicola piemontese Bruzzone, attiva fin dal 1860 e specializzata nella produzione di spumanti, per farne il marchio piemontese del gruppo, oggi Banfi Piemonte. La tenuta si estende tra i comuni di Novi Ligure e di Acqui, su una superficie di 50 ettari, di cui 46 coltivati a vigneto, ed è stato intrapreso, sin dall’inizio, un costante percorso di crescita, all’insegna della tipicità e dell’innovazione. La cantina, completamente restaurata e rinnovata negli ultimi anni, è stata concepita per conservare, e al tempo stesso esaltare, le peculiarità e le tipicità delle uve, con un’area dedicata alla produzione di spumanti metodo Charmat e  una zona destinata ai Metodo Classico, dove sulle secolari pupitres riposano sui lieviti gli spumanti. “Abbiamo il cuore in Toscana, l’anima in Piemonte” ha detto il direttore generale di Banfi Piemonte, Alberto Lazzarino, nel presentare agli onavisti la propria attività.

Una serata importante, dal punto di vista culturale ed enologico, ma anche sociale: organizzata dal Presidente onorario nazionale Onav Lorenzo Marinello, erano presenti anche il nuovo Prefetto di Alessandria, Antonio Apruzzese, nella sua prima uscita pubblica e il direttore della Camera di commercio di Alessandria e Asti, Roberta Panseri.

In degustazione, otto vini che hanno ottenuto riconoscimenti al Concorso Premio Marengo DOC 2018:

Cuvee Aurora – Alta Langa spumante brut bianco Docg

Cuvee Aurora Rosè – Alta langa spumante brut rosato Docg

Principessa Gavia – Gavi Docg

Dolcetto d’Acqui L’Ardì

L’Altra – Barbera d’Asti Docg

Albarossa La Lus – PiemonteDoc

Asti spumante secco

Rosa regale – Brachetto d’Acqui Docg

Durante la degustazione, i vini sono stati abbinati ad un piatto di guancia di vitello, pensato per  l’occasione dallo chef  Jumpei Kuroda.

Danilo Poggio