Onav Cremona – Arte diVino e del Cinema: La Valtellina

Inizia con grande e inaspettato successo l’attività di ONAV Cremona, con una serata dedicata alla Valtellina, terra di viti e di vino. Una vallata dove, dai terreni più impervi e dalla fatica dell’uomo, nasce l’uva Nebbiolo capace di regalare grandi e prestigiosi vini. Il Delegato della sezione di Cremona Juri Michele Casella, ha invitato presso Il Gatto Matto Cafè di Casalmaggiore (CR), l’ospite e conduttore della straordinaria panoramica vinicola, il Delegato della sezione di Mantova Matteo Battisti. Un’apertura lavori di rilevanza e in grande stile, dove gli ospiti presenti hanno permesso lo sviluppo di una pura tavola rotonda, un colloquio professionale ma al contempo conviviale, un vero assaggio a ‘tu per tu’ con il pubblico, che attento e affascinato a creato la giusta armonia per una degustazione dal grande valore tecnico e qualitativo.

IMG_20160222_214914La Valtellina, è un’immensa valle verde, abbracciata dai monti, situata a nord del lago di Como ed attraversata dall’Adda. La configurazione territoriale ne conferisce una costante ventilazione ed un irraggiamento solare, che sono gli aspetti e fondamenti che permettono alle grandi uve Nebbiolo di svilupparsi in terrazzamenti al limite della eroica viticultura. Protetta dalle Alpi Retiche e orientata da est a ovest, questa zona di montagna, grazie ai gradienti termici che si sviluppano nei periodi antecedenti al completamento maturativo, regala produzioni di altissima qualità. La D.O.C.G Valtellina superiore comprende le cinque note sottozone Sassella, Grumello, Inferno, Valgella e Maroggia.

Percorrendo alcuni emozionanti minuti del video del poetico documentario di Ermanno Olmi ‘Rupi del vino’, Matteo Battisti ci racconta la storia di Vite e di Vigne, la vera fatica dell’uomo nei filari tra le rocce, dove le gerle e le cassette di una arcaica e intrepida raccolta, esprimono il duro lavoro che è garante di questo nobile e unico Vino. Una pellicola datata, fotogrammi avvolti nella nebbia, dai colori consumati quasi a significare il forte legame di un vissuto difficile ma non ancora dimenticato. Una storia di amore e passione tramandata di famiglia in famiglia che ha coinvolto e trasmesso agli ospiti grande entusiasmo.

IMG_20160222_201850Una rappresentazione dell’Arte, di vino e di cinema, ha fatto sinergia unica e meravigliosa, un’assonanza davvero speciale. Un dualismo perfetto. Un ottimo buffet artigianale è stato offerto da Barbara Del Bon a chiusura di questa meravigliosa realtà enologica presentata nella serata.

In assaggio:

Rosso di Valtellina Doc 2013 – Nettare – Tenuta Vinea

Valtellina Superiore Docg 2012 – La Tèna – Az. Càbianche

Valtellina Superiore Docg 2012 – Valgella – Az. Marchetti Maria Luisa

Valtellina Superiore Docg 2010 – Maroggia – Assoviuno

Valtellina Superiore Docg 2011 – Grumello – Az. Marsetti Alberto

Valtellina Superiore Docg 2010 – Sassella – Az. Nino Negri

Valtellina Superiore Docg 2011 – Inferno – Az. Fratelli Triacca

Valtellina Sforzato Docg 2010 – Sforzato di Valtellina – Az. Plozza Vini

 

Paola Ghisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.