ONAV Seminario master per docenti (Roma 26-27 ottobre 2019)

Chi si ferma, l’antico motto dice, è perduto. E cosa è più in movimento del vino e dei suoi appassionati? Sì perché pensiamo di conoscere tutto del vino e magari tutto di quel vino e poi, davanti al bicchiere, ci accorgiamo di non essere “sintonizzati”. Quante sono le variabili! Il vino evolve in bottiglia, noi lo percepiamo sempre in maniera diversa in funzione del nostro stato d’animo, scopriamo che le basse frequenze dei suoni che avvolgono l’ambiente in cui degustiamo ci fanno percepire il vino più corposo e strutturato e che quelle alte ce lo fanno sentire più aromatico ed acido, e cosa dire delle annate e delle tecniche applicate in cantina per dare ad esso le sfumature desiderate. E allora il movimento è anche aggiornamento, continuo, e ciò ancor di più per chi si assume il ruolo di introdurre ed insegnare agli appassionati il nostro affascinante e variegato mondo.

ONAV si sta impegnando ad organizzare dei momenti seminariali collegiali condotti da specialisti di assoluto prestigio che ci aiutano a capire e conoscere le novità, ad avere i nostri sensi attenti alle nuove tendenze, per essere sempre più padroni di un mondo che, a priori, non possederemo mai completamente. 

ONAV aspetta tutti i docenti a Roma per 2 seminari dedicati 

– il primo al mondo dei PIWI, condotto dal genetista Dr. Marco Stefanini della Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige che lavora su incroci ed ibridi da più di 30 anni e che ha registrato anche alcune varietà molto interessanti, 

– il secondo al mondo della sommellerie con l’introduzione alle tematiche del “wine pairing” che ONAV intende affrontare nell’immediato futuro sempre più da vicino.

Avremo ASPI a condurre questo importante momento di approfondimento.

Francesco Iacono, Direttore generale ONAV