Piemonte Barbera, adesso “sai cosa bevi”

Il progetto sul Piemonte Barbera DOC, elaborato della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) di Asti, è stato presentato venerdì 1° aprile all’Enoteca regionale di Nizza Monferrato “La Signora in Rosso” alla presenza del Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, di numerose altre autorità istituzionali e del presidente nazionale della Confederazione, Dino Scanavino.

Il Piemonte Barbera è un vino importante per l’economia piemontese, in particolare per quella astigiana, con una produzione di circa 25 milioni di bottiglie ma dall’immagine poco definita e sovente identificato come un vino di “seconda scelta”. Il progetto invece propone di dare al vino precise identità e caratteristiche, un vino de “La tradizione che si rinnova” attraverso il riordino del complesso “sistema barbera” dal vigneto al prodotto finito. Tesi ribadita dal Presidente provinciale della CIA di Asti, Alessandro Durando, che, all’apertura dei lavori, ha illustrato gli obbiettivi: “consolidare il legame con il territorio, vitigno e vino e la creazione di un vino fruttato, fresco, beverino, di contenuto grado alcolico e di prezzo accessibile a tutti.

Un vino di pronta beva, di uso quotidiano” e ha auspicato “l’adesione del maggior numero possibili di centri di produzione, dalle cantine sociali alle aziende private come ha già fatto il Consorzio di tutela”. Ha infine evidenziato che il Piemonte Barbera doc “La tradizione si rinnova” sarà presentato nelle prossime settimane, a Vinitaly (lunedì 11 aprile), ad Asti, Torino, Alessandria, nell’Oltrepò Pavese e a Genova in alcuni ristoranti in abbinamento a piatti di pesce. Filippo Mobrici, Presidente del Consorzio di tutela del Barbera, ha posto l’attenzione sull’importanza di questo progetto di valorizzazione della Denominazione, sulla necessità di dare un’immagine positiva e univoca al Piemonte Barbera e far sì che tutti gli attori della filiera produttiva possano avere una giusta remunerazione. Il Presidente della Cantina Sociale di Vinchio e Vaglio e l’enologo Giuliano Noè con i loro interventi hanno ribadito l’importanza di un Barbera Piemonte che non sia conosciuto solo come vino da DOC di ricaduta. In particolare l’enologo Noè ha auspicato la necessità di “fare una piramide (di cui vertici sono i vini più importanti) con una base solida e per ciò che riguarda la Barbera la base solida è il Piemonte Barbera”. La Cantina Sociale è stata la sede, con il patrocinio del Consorzio di Tutela, dove è stato elaborato il progetto e portato al suo naturale compimento con la vinificazione.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’Assessore all’Agricoltura del Piemonte, Giorgio Ferrero, ha ribadito l’importanza del progetto ma ha posto anche il focus sulla potenzialità turistica del territorio, patrimonio dell’Unesco, quindi se si organizzano eventi “bisogna farli a massimo livello di qualità”. L’intervento del Presidente della Regione, Sergio Chiamparino, ha evidenziato l’importanza del settore vitivinicolo che riveste per il “sistema Piemonte”, sulla necessità di aggredire segmenti di mercato che “questa barbera potrebbe coprire” e quindi “questo tentativo bisogna incoraggiarlo”. Ha concluso evidenziando la necessità da parte di tutti di “fare più promozione, complessivamente per il Piemonte, dei vini” e ha auspicato “se serve, pensare di avere un momento di iniziativa che si rivolga ad una nicchia di consumatori (es. centrati sulla qualità) a livello globale per esaltare e promuove il rapporto che c’è in Piemonte tra terra, cultura, donne e uomini e produzione del vino”. L’incontro è si è concluso con gli interventi dell’On. Florio che ha preannunciato “la presentazione del Testo Unico del Vino entro la prossima settimana” e il Presidente Nazionale della Cia, Dino Scanavino. Alla fine dell’incontro si è degustato la DOC Piemonte Barbera “La tradizione si rinnova” che ha confermato quanto declinato dal progetto (vino fruttato, fresco, beverino, di contenuto grado alcolico) abbinata ai piatti tipici delle colline Unesco.

 

Ezio Alini

 

65 thoughts on “Piemonte Barbera, adesso “sai cosa bevi””

  1. Kamagra Jelly 100mg Strasburgo Buy Now Macrobid Free Viagras [url=http://euhomme.com]cialis without a doctor’s prescription[/url] Buy 500 Mg Lasix Viagra Tobuy Now In United States

  2. Flagyl Overnight Delivery [url=http://leviplus.com]india 4 pharmacy levitra cheap[/url] Comprar Cialis En Alicante Bronchitis Keflex

  3. Female Viagra Pharmacy Store 14204 [url=http://xbmeds.com][/url] Cialis Viagra Toscana Where To Get Cheap Prescriptions

  4. Online Harmacy [url=http://buycheapcial.com]cialis vs viagra[/url] Purchasing Free Shipping Macrobid In Internet Australia Efectos De Cialis En La Mujer Acheter Kamagra 150 Mg

  5. Pingback: cialis 5mg
  6. Pingback: otc viagra
  7. Pingback: goodrx cialis
  8. Pingback: cvs pharmacy
  9. Pingback: cialis mastercard
  10. Pingback: levitra
  11. Pingback: order levitra
  12. Pingback: real casino online
  13. Pingback: cash advance
  14. Pingback: cash payday
  15. Pingback: short term loans
  16. Pingback: cialis buy
  17. Pingback: Mybookie
  18. Pingback: cialis 5 mg
  19. Pingback: 20 cialis
  20. Pingback: cialis generic
  21. Pingback: gambling games
  22. Pingback: slot games
  23. Pingback: slots real money
  24. Pingback: casinos online
  25. Pingback: discount viagra
  26. Pingback: generic for viagra
  27. Pingback: buy viagra on line
  28. Pingback: viagra for men
  29. Pingback: purchase viagra
  30. Pingback: viagra online
  31. I enjoy what you guys tend to be up too. This sort of clever work and reporting! Keep up the great works guys I’ve included you guys to my blogroll.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.