Valpolicella, una grande denominazione che merita una gestione del territorio unitaria

“No ai campanilismi, sì ad unico vigneto”. Renzo Bighignoli, presidente di Cantina Valpolicella Negrar invita gli amministratori locali della Valpolicella Classica ad assumere una visione unica ed internazionale del territorio.

E’ un invito a gettare lo sguardo (e il cuore) oltre l’ostacolo e a pensare alla gestione del territorio confrontandosi con il carattere internazionale che contraddistingue i migliori territori vitivinicoli al mondo, quale è la Valpolicella, quello che Renzo Bighignoli, presidente di Cantina Valpolicella Negrar (230 soci, oltre 700 ettari di vigneto) rivolge ai sindaci di Negrar, San Pietro in Cariano, Marano, Fumane e Sant’Ambrogio, i 5 comuni della Valpolicella Classica. “Una grande denominazione come la Valpolicella, che ha nell’Amarone il vino simbolo a livello mondiale, avrebbe bisogno di una gestione del territorio e del paesaggio più coordinata, con regole condivise da tutte le amministrazioni comunali che la governano“, afferma Bighignoli.

DanieleAccordiniEnologoDirettoreCantinaValpolicellaNegrar
Daniele Accordini

Cinque Comuni, ma per i produttori, un unico territorio.Quando vendiamo all’estero i nostri vini, noi produttori vendiamo il “brand Valpolicella”, non certo l’appartenenza a una singola vallata, che rimane un’importante peculiarità da raccontare ai consumatori per far apprezzare ancor più i nostri vini”, aggiunge Daniele Accordini, direttore della Cantina. “A nostro avviso, anche le 5 amministrazioni della Valpolicella Classica dovrebbero riuscire a pensare come fossero un unico ente territoriale in grado di mediare tra i vari portatori d’interesse: i viticoltori, gli ambientalisti, e gli enti istituzionali extraterritoriali che vengono di volta in volta coinvolti nella progettualità di un’area vitivinicola. Per continuare a competere nello scenario mondiale, sarebbe importante per i produttori poter contare su una politica unica di gestione che abbia a cuore l’interesse del territorio nella sua interezza. Comprendiamo la difficoltà, ma è uno sforzo che una grande denominazione come la Valpolicella dovrebbe saper fare“, conclude Bighignoli.

One thought on “Valpolicella, una grande denominazione che merita una gestione del territorio unitaria”

  1. Cialis Mezza Compressa Cheap Tamoxifen Citrate [url=http://6drugs.com]cialis without a doctor’s prescription[/url] Viagra Cuanto Dura La Ereccion Buy Implicane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.