Covid 19. Testimonianze da Fidelity: Milano, la Drogheria De Ponti

Ci sono dei luoghi a Milano a cui ci si affeziona senza saperne il motivo: sarà forse il fatto di sentirsi immediatamente a proprio agio o perchè rappresentano una specie di scatola dei giochi, in cui è possibile trovare quello che si ha sempre desiderato e anche di più.

La Drogheria De Ponti ha il potere di diffondere questa magia: “è stata fondata nel 1934 dai fratelli Luigi e Angelo De Ponti- ci racconta Andrea, uno dei soci – e tanta storia è passata da queste vetrine che in principio erano soltanto due”. Dunque una bottega storica che nel corso degli anni si è ampliata: ora di vetrine ne ha undici, in posizione strategica all’angolo tra via Plinio e via Eustachi: dal 1975 si fregia del titolo di enoteca, sita nel locale al posto della precedente torrefazione.

Oggi, come in passato, la Drogheria è non solo luogo di acquisti prelibati, ma anche e soprattutto di incontro, grazie inoltre alla possibilità di organizzare degustazioni di vino e di birra. Recentemente si è ulteriormente arricchita di un abbattitore per consentire la vendita di bottiglie alla temperatura giusta e di un reparto freschi attrezzato. Qui è possibile trovare la farina macinata a pietra del Mulino Marino, eccellenza artigiana piemontese, e il cioccolato Maglio, azienda storica pugliese.

Sicuramente la passione per il vino è cresciuta grazie a Glicerio, il papà di Guido, terza generazione e oggi uno dei tre soci, insieme a Samuele e ad Andrea. A lui ci ispiriamo ogni giorno pensando alla confidenzialità con la quale sapeva intrattenere e consigliare i suoi clienti e alla curiosità per le specialità enogastronomiche, che guidava la sua ricerca” continua Andrea, musicista per passione, che insieme a Guido, “il Geologo Droghiere” da come si firma nella newsletter della Drogheria, sono i padroni di casa soprattutto in occasione delle degustazioni del sabato.

Prima di questo periodo incredibile organizzavamo circa 35 degustazioni all’anno, il sabato, con il piacere di raccontare storie di vini e di persone”: dall’Umbria alla Sardegna, dal Piemonte al Trentino, produttori e sommelier sono passati dalla De Ponti a intrattenere e invogliare i clienti all’assaggio di vini, accompagnati da stuzzichini preparati con qualche chicca gustosa del negozio; bisognava proprio essere insensibili o astemi per non uscire con qualche trofeo enologico e anche brassicolo, perché pure la birra qui trova un suo nutrito spazio.

L’offerta vinicola è molto interessante: numerose etichette sia italiane sia francesi, scelte con attenzione, alcune davvero poco note e piacevoli scoperte: dagli spumanti e champagnes ai passiti, con qualche excursus anche in altri stati europei, come il Portogallo.

La Drogheria si arricchisce nel 2014 di una piattaforma di e-commerce che proprio in questi ultimi tempi si è rivelata utile. Con l’arrivo del Covid 19 abbiamo dovuto interrompere le degustazioni e focalizzarci su un servizio alla clientela locale affermandoci, pur non avendo mai smesso di esserlo, come negozio di prossimità che serve il quartiere anche con consegne a domicilio.”

La Drogheria infatti figura tra gli esercizi del progetto Milano Aiuta, messo a disposizione dal Comune di Milano per tutelare i cittadini fornendo la spesa a domicilio per evitare assembramenti, oltre a valorizzare il commercio di prossimità.

L’attività procede quindi instancabile anche ai tempi del confinamento e della serrata totale.

Progetti per il futuro?

Tornare alla nostra ricerca e al nostro racconto delle eccellenze locali, non solo enologiche, con la speranza che cresca la consapevolezza dell’importanza del fare rete per i piccoli produttori di questo patrimonio ineguagliabile”.

Un vostro sogno nel cassetto?

La scoperta quotidiana e straordinaria delle cose buone. Non vediamo l’ora di ricominciare”.

Vittoria Rosapane

One thought on “Covid 19. Testimonianze da Fidelity: Milano, la Drogheria De Ponti”

Comments are closed.