La hit parade dei vitigni italiani

E’ sempre il Sangiovese il vitigno italiano più coltivato, con oltre 53.000 ettari dei 637.634 ettari vitati complessivamente lungo tutta la Penisola e un peso sul totale dell’8% (dati Unione Italiana Vini e Corriere Vinicolo sul 2015, www.uiv.it).
Ma nel corso degli ultimi cinque anni gli ettari persi per questa varietà sono stati circa 18.000. Come 16.000 sono quelli persi dalla famiglia dei Trebbiani, al secondo posto della classifica. In calo, anche se più ridotto, i Catarratti, scesi del 7% rispetto al 2010. Calo pesante (7.000 ettari circa) anche per il Montepulciano. Chi cresce allora? Ovviamente Glera, passato in un lustro da 19 a 26.000 ettari, e Pinot grigio, anch’esso in aumento di 7.000 ettari. Grandi crescite anche per i due vitigni portabandiera del Salento, Negramaro e Primitivo, con +5 e +4.000 ettari rispettivamente. Tra gli internazionali, stabili lo Chardonnay e il Cabernet Sauvignon, mentre perde 5.000 ettari il Merlot. Tra gli autoctoni, brusco calo dei Lambruschi (-26%) e delle Barbere (-10%), così come per Garganega, Corvina e Malvasia, mentre stanno crescendo l’Aglianico, a circa 10.000 ettari (+33%), e il Vermentino (+23%). Nero d’Avola e Grillo vedono trend diversificati: decrescita per il primo, aumento per il bianco.

vino-supermercato-by-nikitos77-fotolia-750I vini più venduti
Facendo un parallelo invece con il mercato (secondo un’analisi della Coldiretti) sono i vini autoctoni ad aver maggiormente contribuito al ritorno in segno positivo nel 2015 delle vendite del vino nei supermercati italiani (+2,8%). Exploit (+34,2%) per la Passerina marchigiana, molto bene (+22,2%) anche il Valpolicella Ripasso (Veneto) e il Pecorino delle Marche e Abruzzo, +19,9%, ovvero il terzetto che occupa il podio dei vini che hanno avuto il maggior incremento delle vendite nel 2015. Nella classifica dei primi dieci vini che nel 2015 in Italia hanno fatto registrare il maggior incremento delle vendite solo uno è internazionale: è il Syrah che si colloca peraltro solo al decimo posto con un incremento del 9%,
La Top Ten: Passerina (Marche), Valpolicella Ripasso (Veneto), Pecorino (Marche e Abruzzo), Nebbiolo (Piemonte), Marzemino (Trentino), Traminer (Trentino), Negroamaro (Puglia), Custoza (Veneto), Vernaccia di San Gimignano (Toscana), Syrah (Internazionale).

67 thoughts on “La hit parade dei vitigni italiani”

  1. Real Levaquin Lebact Bacterial Infections Cod Accepted Us Come Viagra Naturale [url=http://buyoxys.com]cheapest generic levitra no pres[/url] Zithromax For Pets

  2. Bentyl Internet Zithromax Therapeutic Class [url=http://realviaonline.com]cheap cialis[/url] Propecia Length Of Prescription Amoxicillin Dosage Upper Respiratory

  3. Buy Clomid Tablets Online. [url=http://apcialisle.com/#]generic cialis canada[/url] Durer Plus Longtemps Pendant Les Rapports Sexuels Naturellement Cialis Walmart Generic Drug List

  4. Pingback: impotence pills
  5. Pingback: cialis for sale
  6. Pingback: canadian pharmacy
  7. Pingback: cvs pharmacy
  8. Pingback: Real cialis online
  9. Pingback: cialis online
  10. Pingback: vardenafil generic
  11. Pingback: levitra canada
  12. Pingback: vardenafil generic
  13. Pingback: free slots
  14. Pingback: viagra sample
  15. Pingback: tadalafil 5mg
  16. Pingback: instant loans
  17. Pingback: viagra cost
  18. Pingback: cialis 20
  19. Pingback: slot machines
  20. Pingback: sol
  21. Pingback: gambling in pa
  22. Pingback: 5 mg cialis
  23. Pingback: cialis generic
  24. Pingback: cialis 20
  25. Pingback: casinos online
  26. Pingback: sildenafil 20 mg
  27. Pingback: cheap viagra
  28. Pingback: viagra online usa
  29. Pingback: cialis reviews
  30. Pingback: canadian viagra
  31. Pingback: tadalafil cost
  32. Pingback: cialis 5mg
  33. trial viagra
    [url=https://www.v1agrabuy.com/#]buy viagra on line[/url]
    what is the price difference between viagra and cialis

  34. Pingback: http://droga5.net
  35. Woah! I’m really loving the template/theme of this site. It’s simple, yet effective. A lot of times it’s very difficult to get that “perfect balance” between usability and visual appeal. I must say you have done a great job with this. Also, the blog loads super fast for me on Safari. Exceptional Blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.