Magnifico Meunier protagonista in una degustazione memorabile a Monza

Serata divertente e di approfondimento quella organizzata da Onav Monza, presso lo Sporting Club, con la degustazione di otto Champagne e guidata da una spumeggiante Daniela Guiducci che, con la sua passione, ha coinvolto ed entusiasmato il pubblico.

Protagonista assoluto della serata il Meunier, vitigno in percentuali variabili presente in tanti champagne ma che, vinificato in purezza, si è dimostrato a tutti gli effetti di caratteristiche intense e forti. E’ la Valle della Marna, in particolare, la zona di buona crescita del Meunier, dove si ottengono i risultati migliori: Charly- sur- Marne ne è considerata la capitale, con i suoi 320 ettari di cui il 90% è coltivato a Meunier. I vini degustati durante la serata provengono tutti dalla zona e in particolare da Fossoy, Le Breuil, Festigny, Mereuil Le Port, Damery, Belval.

La differenza la fa il terroir che il vitigno predilige e nel quale ha bisogno di crescere: il suolo di questa zona è estremamente composito, formato non solo da calcare e gesso ma anche da sabbia, da silice, da marne bianche e verdi formatesi nel Terziario, da argille plastiche, definite sparnaciane, dal  nome latino di Èpernay. Un suolo misto con presenza di sassi dove i vigneti scendono fino al fiume.

Il termine “Meunier” significa mugnaio e richiama la caratteristica lanugine presente sulla vite che sembra essere ricoperta da farina; in realtà la tomentosità è una caratteristica utile per resistere alle gelate: il vitigno già nel 1539 era definito”vitis lanata”. Si diffuse in Francia nell’Ottocento, prima adottato dai vigneron e poi dalle maison per la sua ottima resistenza nelle zone più fredde.

L’indagine genetica ha dimostrato che non si tratta di una mutazione del Pinot Noire come si pensava un tempo ma, con maggiore probabilità, un’evoluzione da vite selvatica e nordica che germoglia tardi in modo da resistere meglio alle gelate e si adatta benissimo ai diversi portainnesti. Si tratta, quindi, di un vitigno rustico e vigoroso eletto come vitigno principe della Valle della Marna, dove sono 7.500 gli ettari di Meunier coltivati sui 10.000 totali in terra di Champagne. Nonostante la sua rusticità, la presenza del vitigno è indispensabile per la sua caratteristica fruttata, importante nell’assemblaggio con Chardonnay e Pinot Noire.

 

Degustazione:

Michel Loriot –  Apollonis, Champagne Blanc de Noirs Brut “Authentic Meunier”. Prodotto in stile tradizionale, a Festigny in 7 ha con 80% di Meunier. Brut vinificato in acciaio. Frutto gialla e croccante e speziatura al naso, con note fumè, caramello e scorza agrumata; in bocca rotondo, fresco e gradevole.

Christophe Mignon – Champagne Extra Brut Pur Meunier, Vendage 2012/2013. Festigny, 6 ettari e mezzo da 1870, tutti a Meunier da vigne vecchie tra i 30 e i 60 anni. Biodinamico, vinificato in acciaio con sosta su fecce fini. Naso fine, con frutto appena accennato e note di pasticceria eleganti. Bocca: eleganza e finezza, morbido e sapido. Decisamente diverso dal precedente con meno zucchero e più precisione, con notevole piacevolezza gustativa.

Dehours & Fils – Champagne Extra Brut “ Terre di Meunier”. Siamo a Mereuil le Port, zona nord. Nella vinificazione si usa il legno, in questo caso una solera con il vino di riserva. Naso: sensazione di affumicatura da legno, sentore animale, idrocarburi e note profonde di tostatura; mela, spezie dolci e vaniglia, note di caramello. Bocca: intensità e ricchezza.

Francis Boulard – Champagne Extra Brut Blanc de Noirs “Les Murgiers”. Siamo a Belval, zona a nord. Biodinamico con fermentazione spontanea e uso del legno. Naso: buono con note di talco, di zucchero filato con dolcezza e piacevolezza. Bocca: rigorosa e pulita, con un bel frutto che esplode e regala la sensazione di prugna gialla  e una grande balsamicità e freschezza. Vino di purezza e precisione. Sensazione di pasticceria, di canditi e crostata con arance, nota vegetale e balsamica. Bel vino, molto intrigante con notevoli lunghezza e struttura.

Chartogne-Taillet – Champagne Extra Brut “Couarres Chateau. Pinot Noire inserito per errore della distribuzione che ha, però, permesso un piccolo gioco in stile “indovina l’intruso” che ha divertito i presenti. Pinot Noire in purezza con sentori di fragoline di bosco. Frutto rosso selvatico con bocca austera e strutturata.

Benoit Dehu – Champagne Cuvèe de “La Rue des Noyers”- Pas Dosé 2012. Fossoi, estremo ovest dove alle sabbie si unisce il limo. Biodinamico, da vigne vecchie, un ettaro e settanta. Legno e non dosaggio. Naso: frutto e speziatura, nota di caramello. Bocca: ricco per acidità e sapidità, con note affumicate.

 Jérôme Prévost –Champagne Extra Brut “La Closerie Les Béguines” Blanc de Noirs. Da uno dei grandissimi produttori di Meunier, a Gueux, su suolo di sabbia calcarea, con alta densità di impianto e vinificazione in legno. Suolo con conchiglie e fossili. Nei due ettari di piccola parcella è coltivato il 94% di  Meunier su viti del 1962. Bassissime le rese. Ottimo, qualità allo stato puro, quasi commovente. Salmastro e iodato, con finezza e profondità incredibili, nota boisè, 36 mesi sui lieviti. Bocca nitida e pulita, poco zucchero; qui parla il vitigno. Complesso, di grade precisione.

 J. De Telmont – Champagne Brut “Les Héritages” Millésime 1985. Unica maison in degustazione, Damery. 30 ettari con 10 ettari in biodinamica. Questo millesimato del 1985 è stato interamente vinificato in legno, sboccato  nell’ottobre 2016 dopo una permenenza di 30 anni sui lieviti. A livello cromatico sembra un passito. Naso: frutta candita, dattero, caramello, fico, miele di castagno, amaricante e profondo. Ancora frutta, tanta pasticceria, frutta grigliata. Meravigliosa freschezza in un Meunier di 30 anni. Bocca: potenza da vino rosso; percezioni dolci di panettone, gran marnier, torrone, miele di castagno, grigliata di frutta. Acidità e freschezza infinite, mineralità, masticabilità, cremosità avvolgente, morbidezza.

Enrica Bozzo

119 thoughts on “Magnifico Meunier protagonista in una degustazione memorabile a Monza”

  1. Pingback: viagra delivery
  2. Pingback: viagra walmart
  3. Pingback: viagra 50mg
  4. Pingback: ed meds online
  5. Pingback: cialis online
  6. Pingback: cialis generic
  7. Pingback: Buy cialis
  8. Pingback: vardenafil dosage
  9. Pingback: vardenafil pill
  10. Pingback: vardenafil
  11. Pingback: parx casino online
  12. Pingback: online loans
  13. Pingback: quick cash loans
  14. Pingback: cash loan
  15. Pingback: instadebit casinos
  16. Pingback: viagra 100mg
  17. Pingback: cialis 5 mg
  18. Pingback: casino games
  19. Pingback: cialis 5 mg
  20. Pingback: buy cialis
  21. Pingback: cialis to buy
  22. Pingback: new cialis
  23. Pingback: doubleu casino
  24. Pingback: gambling casino
  25. Pingback: casino gambling
  26. Pingback: slots real money
  27. Pingback: viagra online usa
  28. Pingback: viagra cost
  29. Pingback: cialis dosage
  30. Pingback: free slots online
  31. Pingback: casino game
  32. Pingback: Viagra 50mg canada
  33. Pingback: Cialis 80 mg cost
  34. Pingback: cost of amaryl 2mg
  35. Pingback: buy ceftin
  36. Pingback: celexa tablet
  37. Pingback: cipro pills
  38. Pingback: online slots
  39. Pingback: online gambling
  40. Pingback: hollywood casino
  41. Pingback: red dog casino
  42. Pingback: play casino
  43. Pingback: slots online
  44. Pingback: casino online usa
  45. Pingback: usaa car insurance
  46. Pingback: carinsurance
  47. Pingback: cbd oil wholesale
  48. Pingback: cbd oil wholesale
  49. Pingback: cbd pure hemp oil
  50. Pingback: write an essay
  51. Pingback: buy an essay
  52. Pingback: clomid purchase
  53. Pingback: coreg nz
  54. Pingback: essay help service
  55. Pingback: diamox otc
  56. Pingback: buy doxycycline
  57. Pingback: elavil nz

Comments are closed.