“Wine Business Unisa”- “4 chiacchiere con…” : il Docente nazionale ONAV Simone Feoli

In questa intervista abbiamo “incontrato” virtualmente il Docente Onav Simone Feoli, della delegazione di Avellino, componente dello staff del Corso di Perfezionamento universitario e Aggiornamento culturale in Wine Business, erogato dall’Università degli Studi di Salerno e Diretto dal Prof.re Giuseppe Festa, Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche (DISES-UNISA).

Ancora una volta è piacevole evidenziare come la formazione nel mondo del vino si orienta sempre più al rapportarsi con il mondo universitario per consolidare e divulgare un percorso di formazione fortemente specializzato. In questa direzione, l’ONAV ha sicuramente avviato un percorso straordinario nel 2019 con la presentazione del SUMAV, la Scuola Universitaria per Maestri Assaggiatori in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie Forestali e Alimentari dell’Università degli Studi di Torino.

Le nove edizioni del Wine Business Unisa, rappresentano evidentemente un best practice nazionale in tal senso. Di seguito vi riportiamo il testo dell’intervista.

Il Wine Business Unisa: un Corso di Perfezionamento universitario o una “comunità” virtuale dal carattere enoculturale?

Se prendessimo a riferimento un’istantanea odierna di quello che oggi è diventato il “Wine Business Unisa”, potrebbe essere corretto dire che il Corso di Perfezionamento, nelle VIII edizioni precedenti, ha favorito la nascita di un’ampia comunità virtuale direttamente connessa alla dimensione universitaria. Da diversi anni seguo le attività del Corso di Perfezionamento diretto magistralmente dal Prof.re Giuseppe Festa e, puntualmente ad ogni edizione, si materializza nella cerimonia finale il passaggio dei discenti dal perimetro dell’aula universitaria alla più ampia dimensione comunitaria, che lega in una fitta rete di relazioni tutti coloro i quali hanno interagito direttamente con il Corso.

Il Wine Business Unisa si avvia ad attivare quest’anno la sua IX edizione, a testimonianza di come nel percorso fatto fino ad ora si sia riuscito a promuovere un confronto enoculturale di assoluto valore nei contenuti e di grande attualità nel dibattito. Il dinamismo di quest’offerta didattica, animata da un corpo docenti di grande rilievo nel panorama accademico ed imprenditoriale nel mondo del vino italiano, rappresenta a mio avviso l’elemento di successo alimentato, edizione dopo edizione, dal Prof.re Festa. “

Com’è articolata la struttura del corso e quali elementi di novità sono stati introdotti nella IX Edizione?

Il Corso di Perfezionamento Universitario e Aggiornamento culturale è articolato in un programma complessivo di 100 ore, da svolgere in aula virtuale sulla piattaforma Microsoft Teams, distribuito in due incontri settimanali nei giorni del Giovedì e del Venerdì dalle ore 17:00 alle ore 20:00. In ogni incontro le prime due ore sono dedicate alla didattica con specifici focus sui temi dell’internazionalizzazione e dell’enoturismo, mentre le successive due ore si riferiscono alla presentazione dei “Case study” con annesso laboratorio di degustazione in modalità Smart Tasting (in collaborazione con Divinea.com).

Le due grandi direttrici che orientano l’articolazione didattica del corso sono riconducibili in primo luogo all’enoturismo, di cui il Prof.re Festa è autorevole riferimento nazionale ed internazionale, considerando oltre all’attività di ricerca e pubblicazione scientifica, il suo impegno come Cordinatore dell’Osservatorio sul Turismo del Vino dell’Associazione nazionale Città del Vino e Chairman del “Wine Business” Research Interest Committee della rete universitaria Euromed. In secondo luogo, emerge fin dalla prima edizione, la centralità dello studio della gestione dell’impresa vitivinicola e delle dimensioni di mercato che la coinvolgono, introducendo da quest’anno un ulteriore focus di carattere internazionale non solo legato alla gastronomia, ma anche all’analisi dei principali paesi di destinazione nel mercato internazionale.”

Quali sono i destinatari del corso?

Anche per quest’edizione è confermata la possibilità di adesione sia per la categoria dei laureati, che accederanno al Corso di Perfezionamento Universitario, previa immatricolazione sulla piattaforma di ateneo Esse3 Unisa, che per i diplomati, i quali accederanno invece, al Corso di Aggiornamento Culturale, inoltrando la propria candidatura all’indirizzo winebusiness@unisa.it ”.

Come nasce il tuo rapporto di collaborazione con il Wine Business Unisa?

Il mio rapporto di collaborazione con Il Wine Business Unisa e più in generale con il Prof.re Festa, nasce nel marzo 2015 in occasione dell’evento promosso dall’Associazione universitaria Agorà dal tema: “Marketing e Commercializzazione delle eccellenze territoriali”. In quella sede ebbi modo di incontrare il Prof.re Festa e il progetto “Wine Business” che all’epoca si apprestava a inaugurare la sua V Edizione. Nelle diverse esperienze che ho affrontato negli anni sotto il profilo accademico, ho sempre seguito e monitorato lo sviluppo del corso, grazie ovviamente al graduale coinvolgimento del Prof.re Festa e, ad onor del vero, il vademecum “costruito” nelle precedenti edizioni in qualità di uditore, ospite, discente e degustatore mi ha sempre accompagnato nello sviluppo del mio personale percorso formativo e professionale. “

Grazie per la disponibilità, Simone.  

Scarica la brochure: Wine Business – 9a Edizione – Brochure (2)