Vini e sapori della tradizione con ONAV alla fattoria didattica “Lis Rosis “

Un rimprovero che viene spesso rivolto agli imprenditori agricoli ( e non solo) friulani , è quello di non essere capaci di “fare sistema” .
Una frase inflazionata , forse, ma in molti casi una fotografia reale di una mentalità che nel mondo della produzione si riscontra di frequente, poiché l’ individualismo ( ovvero il “far da soli” ) nega spesso i benefici di un intelligente lavoro comune .
Controcorrente e per certi versi pioniere di una nuovo approccio nei confronti del consumatore è il “Progetto Medea” ovvero un’ iniziativa che parte da un piccolo coltivatore diretto del piccolo comune della destra Isonzo.

mastcampo,(15)Andrea Felchero, allevatore suinicolo ha affiancato negli ultimi anni all’attività primaria (la cosiddetta “arte della norcineria”) anche quella della coltivazione dell’asparago bianco, delle pesche e nettarine e varie confetture, oltre ad un piccolo ma accogliente bed & breakfast. L’azienda didattica LIS ROSIS è partner di riferimento di  ONAV quale laboratorio vino&cibo, per allievi e assaggiatori già “patentati” .

In occasione della presentazione del nuovo , accogliente e funzionale punto vendita e del progetto, è intervenuta, con vari Assaggiatori del Friul V.G. , la delegata goriziana Claudia Culot,che ha rivolto ai Felchero un sincero apprezzamento per questa nuova sfida e per la disponibilità che la “Fattoria didattica” di Medea sempre dimostra per la Sezione ONAV. Infatti allievi e docenti isontina si ritrovano periodicamente presso la struttura per aggiornamenti in materia di abbinamenti.

Claudio Fabbro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.