Sauvignon Blanc: una Verticale Social

Da Milano a Roma passando per Venezia e Firenze, la degustazione verticale di mercoledì 10 giugno alle 18, dedicata al Sauvignon Blanc Doc Turranio, avrà l’obiettivo simbolico di riunire l’Italia in modalità telematica. Dall’Harry’s Bar di Firenze si collegherà Massimo Castellani, Delegato AIS Firenze, dal Bistrot de Venise a Venezia Stefano Cipolato, Miglior Sommelier 2008, da Milano Marco Civitelli, Ristoratore Ceresio 7 Pools & Restaurant, e dall’Asola Cucina Sartoriale Andrea Radic, giornalista de Le Guide dell’Espresso, e dall’Osteria delle Coppelle di Roma Daniele Paolucci.

Turranio è uno dei vini più apprezzati e più premiati di Bosco del Merlo. L’annata 2019 ha vinto la Medaglia d’oro al concorso mondiale dei Sauvignon 2020 facendo rientrare Bosco del Merlo tra le 20 aziende italiane premiate con questo massimo riconoscimento. Durante la verticale virtuale saranno degustate le annate 2019, 2015 e 2008 e tutti gli appassionati di vino, gli operatori del settore e i giornalisti potranno facilmente collegarsi alla diretta via Facebook alla pagina ufficiale di Bosco del Merlo.

Bosco del Merlo sorge a cavallo tra Veneto e Friuli sulla via Postumia ad Annone Veneto, fra le province di Venezia e Udine. Il brand, di proprietà dei fratelli Roberto e Carlo Paladin, identifica il legame con una terra di confine affascinante, che rivela la sua storia nella centuriazione dell’antica Roma. Accanto alla produzione di vini di forte identità, espressione del territorio, i tratti distintivi dell’azienda sono l’attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale.

Per partecipare: https://www.facebook.com/boscodelmerlo/videos/263112711435165/?notif_id=1591288050137235&notif_t=page_post_reaction