ONAV Genova: consegna dei diplomi e Banco d’assaggio di vini croati

In questo anno tragico anche ONAV Genova ha dovuto interrompere le proprie attività, per le limitazioni imposte dalla pandemia di Covid19 che sta flagellando il mondo. Certo, ci siamo tenuti in allenamento con le videoconferenze e le iniziative social, ma ognuno a casa propria.
Finalmente Giovedì 17 Settembre 2020 siamo tornati, con tutte le precauzioni necessarie, a poter condividere gli assaggi di vino.

Poterci parlare di quella particolare etichetta interessante, far tintinnare
nuovamente insieme i bicchieri e augurarci “Prosit!” sono stati particolari impagabili. Basterebbero questi dettagli per rendere memorabile la serata, ma la Sezione ha voluto esagerare!

In un unico evento abbiamo goduto di un vasto banco d’assaggio di vini della Croazia e della cerimonia di consegna dei Diplomi ai nuovi assaggiatori di vino da parte del Presidente Vito Intini, il tutto arricchito da una squisita cena preparata in bella vista, all’interno del meraviglioso Chiostro dei Canonici di San Lorenzo.
Da rimanere senza parole!
La batteria di vini, composta da venti etichette, ha permesso di conoscere i prodotti di diverse zone, con la Dalmazia a farla da padrone. Gli assaggi ci hanno mostrato le caratteristiche dei vitigni locali: pošip, zlatarica e maraština a bacca bianca, babić, plavina, trnjak e plavac mali a bacca nera, con le differenti caratteristiche geomorfologiche dei terreni su cui vengono coltivati.
Abbiamo potuto riconoscere la salinità come caratteristica comune a quasi tutti i bianchi in degustazione, che insieme alla freschezza rendono caratteristici e piacevoli questi vini, specialmente con l’abbinamento di
piatti a base di pescato, anche ricchi.

I bianchi in assaggio sono stati: Prc Vinogorje Hvar 2018, Zlatan Posip 2018, Tomic Beleca 2018, Bogdanjusa Caric 2019, Posip De Luxe Pz Svirce 2018, Testament Posip 2018, Sladic Marastina 2018, Franic Krystal Modus Bijela Vila 2019, Masvin Kotar Superior 2017.
Per quanto riguarda i vini rossi, invece abbiamo riscontrato struttura, generale morbidezza con tannini presenti ma non aggressivi e complessivamente grande equilibrio con ricchi e vari sentori fruttati e speziati.

I rossi che abbiamo degustato: Pilac Trnjak 2017, Testament Babic 2017, Franic Krystal Modus Stallion 2017, Tomic Plavac Mali 2013, Plavac De Luxe Pz Svirce Ivan Dolac 2011, Zlatan Crljenak 2013, Plovac Ploski Caric
2012, Podrum Vujnovic Plame 2017, Kota Superior Cuvee Berba 2016, Sladic Plavina Suho 2017, Huljic Global Dalmacijia 2017.

Ma la serata è appena iniziata! Anche in un periodo così sfortunato, abbiamo voluto celebrare i nuovi membri della famiglia ONAV: i neo assaggiatori di vino del corso terminato a Febbraio. Chi meglio del Presidente Intini potrebbe accoglierli fra le nostre schiere di appassionati degustatori?
La consegna dei Diplomi, fine di un percorso appena iniziato, testimonianza di mesi di impegno verso una passione condivisa, è sempre un momento emozionante, nella sua apparente semplicità, e sinonimo vero di ripartenza. Perché prima pietra miliare di una strada lunga e affascinante.

La cena con fritto di tipicità, paccheri pomodorini, olive pinoli e bottarga, buridda di seppie e granita finale tutto accompagnato dai vini croati, è stata il goloso e festoso finale. Mentre le bellezze del Chiostro dei Canonici, con gli affreschi del loggiato a sbirciare fra i tavoli, ben distanziati, hanno reso indimenticabile la serata.
Francesco Siri