Vendemmia 2018: i dati definitivi pubblicati da Assoenologi

Vendemmia 2018. Dopo un 2017 avaro si ritorna a un’annata di piena produzione.

Nel documento allegato, scaricabile, sono illustrati i dati definitivi sulla produzione 2018 elaborati dall’Associazione Enologi Enotecnici Italiani – Organizzazione nazionale di categoria dei tecnici del settore vitivinicolo – Assoenologi.
Essi sostituiscono quelli divulgati il 31 agosto 2018.
“Anche quest’anno Assoenologi è stata particolarmente attenta e cauta nelle sue sti-me, in considerazione del fatto che ormai i cambiamenti climatici possono creare, anche in territori limitrofi, delle transazioni da clima continentale a clima tropicale che possono determinare importanti differenze sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. Tutto ciò nella consapevolezza che ogni previsione, può portare a scel-te errate da parte dei produttori e influenzare, nel bene e nel male, il mercato. As-soenologi stima un quantitativo superiore di circa il 24% rispetto allo scorso an-no e una qualità eterogenea, buona con diverse punte di ottimo ed alcune di eccellente.
Le rilevazioni sono il risultato dell’elaborazione di migliaia di rilievi. La base è data dalle valutazioni condotte, a livello locale, dalle diciassette Sedi periferiche che As-soenologi ha a copertura dell’intero territorio nazionale. Questi dati vengono quindi confrontati con un’altra moltitudine di informazioni acquisite dalla Sede centrale di Assoenologi. Questo modo di operare consente da anni all’Assoenologi di formulare in modo obiettivo e veritiero, fra la fine di agosto e l’inizio di settembre, le prime pre-visioni sulla vendemmia e, nei primi giorni di novembre, le stime definitive della pro-duzione.
Il presente dossier è diviso in due parti. Nella prima viene fatto un quadro sintetico sugli aspetti generali che hanno caratterizzato la produzione. Nella seconda è detta-gliata la situazione, regione per regione”.
Riccardo Cotarella
Presidente Assoenologi

dati_definitivi_vendemmiali2018_assoenologi